Gli autori hanno studiato l’effetto di tre fitofarmaci (cyprodinil, fludioxonyl, pyrimetanyl ) sulla composizione aromatica di vini (varietà Arien) inoculati con tre diversi ceppi di Saccharomyces cerevisiae. L’aggiunta al mosto da fermentare dei fungicidi a dosi diverse (da 1 a 5 mg/l) ha modificato significativamente il profilo aromatico. I vini di minore qualità sono stati quelli aggiunti di cyprodinil ed inoculati con S.cerevisiae r.f. bayanus. L’aggiunta di fungicidi ai mosti fermentati con questo ceppo provoca un aumento dell’acetato di etile e dell’acetato di isoamile, con effetti negativi sulla qualità del vino. (Si consiglia la lettura del testo integrale. Titolo originale: Effect of fungicide residues on the aromatic composition of white wine inoculated with three Saccharomyces cerevisiae strains) GT2004_08