italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Articoli Tecnici
  • » Romeo®, l’induttore di resistenza biologico e multitarget

Romeo®, l’induttore di resistenza biologico e multitarget

Per la protezione della vite da vino e da tavola dalle principali malattie fungine: botrite, peronospora e oidio.

Principio attivo è Cerevisane 94,1%, frazione inerte (non ogm) di Saccharomyces cerevisiae ceppo LAS117. Gli elementi che lo compongono sono chitine, polisaccaridi, polimeri del mannosio e polimeri del glucosio. Questa composizione è una caratteristica unica di questa sostanza attiva perché direttamente correlata allo specifico ceppo (LAS117) di proprietà esclusiva di Agrauxine, unità di business dedicata all’agricoltura del Gruppo Lesaffre, leader mondiale nella produzione industriale di lieviti destinati all’alimentazione.
Romeo®, mimando l’azione di un fungo patogeno, viene percepito dalla pianta trattata come un imminente pericolo. La pianta, sentendosi minacciata (anche se in assenza di una reale infezione), attiva le proprie difese tramite modifiche metaboliche in modo estremamente rapido, garantendo una risposta immunologica efficace contro gli attacchi patogeni.

L’ampia varietà delle sostanze prodotte dalla pianta per reazione, dopo l’applicazione di Romeo®, lo rendono uno strumento molto versatile. La combinazione di elementi strutturali (come la lignina) e di fungicidi naturali (fitoalessine e proteine PR) e la capacità di anticipare il metabolismo ossidativo (perossidi e flavonoidi) consentono di porre sui patogeni una pressione differenziata, a supporto delle più moderne strategie antiresistenza.
In pratica, a seguito dello stimolo dato dal Cerevisane e all’innalzamento delle difese basali, il patogeno trova un ambiente significativamente più ostile alla sua proliferazione. L’applicazione di Romeo® permette di rendere molto più reattiva la pianta, anticipandone i meccanismi di difesa e riducendo significativamente i tempi di produzione di tutte le sostanze direttamente attive contro i patogeni fungini. La durata dell’induzione è di 7-10 giorni, con un picco già dopo la prima-seconda applicazione. La risposta della pianta si ha già in 24 ore.
La massima resa in termini di induzione si ottiene invece grazie all’utilizzo di Romeo® in blocchi di non più di 3-4 applicazioni consecutive, intervallati da brevi periodi (di almeno 14 giorni) senza Romeo®. Romeo® è costituito da una sostanza attiva biologica “a basso rischio”, non presenta alcun LMR ed è sicuro per l’ambiente e gli organismi utili. Con formulazione WP, viene commercializzato in flacone da 1 kg.

RILIEVO DEL 20/07 - 7 DALA

 

DATI RELATIVI AL GRAPPOLO (27/07)

 

Pubblicata il 18/03/2020
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,891602