italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Articoli Tecnici
  • » Valutazione di kit commerciali per l’analisi di routine dell’acido tartarico in confronto con il metodo HPLC

Valutazione di kit commerciali per l’analisi di routine dell’acido tartarico in confronto con il metodo HPLC

La formazione di cristalli di bitartrato di potassio interessa il vino nella fase di conservazione invernale in cantina, ma può verificarsi anche in bottiglia, se il vino non è stato opportunamente stabilizzato (trattamenti a freddo, stabilizzanti, o elettrodialisi).  Per monitorare la stabilità tartarica sono oggi disponibili metodi conduttimetrici e calcoli predittivi basati su parametri analitici quali il grado alcolico, il pH, la concentrazione di acido tartarico e dello ione potassio. La conducibilità elettrica ha i suoi limiti (variabilità legata alla tipologia di vino, annata, processo, acidità ecc.) pertanto il dosaggio di potassio e acido tartarico pre-imbottigliamento, tramite assorbimento atomico oppure HPLC, seppur costoso resta il metodo più valido.

Il nuovo kit Enzytec™ Acido Tartarico di R-Biopharm trasferisce ad un prodotto commerciale il principio del metodo di Rebelein, basato sulla formazione di un complesso colorato per reazione tra l'acido tartarico (o tartrato) ed un sale di vanadio in condizioni acide. La quantità di questo cromogeno è proporzionale alla quantità di tartrato presente nel campione ed è misurata a 520 nm con un semplice fotometro. R-Biopharm AG, in collaborazione con il Geisenheim Research Center (Geisenheim, Germany), ha condotto uno studio di validazione e confronto del metodo di riferimento (HPLC) e con altri quattro kit commerciali. I dati ottenuti mostrano che il metodo colorimetrico proposto da R-Biopharm è robusto, con un’ottima correlazione con l’HPLC, e con recuperi su materiale certificato compresi tra il 99 e 101%.

Contattaci per approfondimenti sul metodo e costo del kit:  info@r-biopharm.it

Pubblicata il 17/03/2020
Immagini
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,75