italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • La stabilità tartarica ad "alte temperature"
    Negli ultimi anni abbiamo assistito all’impennata dei costi energetici con conseguente impatto sui bilanci delle cantine. Uno dei processi più energivori riguarda le pratiche per il raggiungimento ...
    Pubblicata il: 23/02/2024

Detergenti cloro-alcalini: risciacquare bene dopo l'uso

Marie-Lise BONNET, Institut Rhodanien, Orange, France

Dopo un lavaggio con prodotti cloro-alcalini, largamente impiegati in enologia, è indispensabile risciacquare bene per evitare la comparsa nel vino di deviazioni olfattive tipo tappo o muffa. Ma cosa accade se il risciacquo non viene effettuato a regola d’arte oppure se inavvertitamente si compie un errore nelle dosi ? In Francia sono state condotte alcune prove di laboratorio per simulare situazioni anomale successive all’uso di detergenti cloro alcalini. Sono stati testati l’ipoclorito di sodio e un detergente clorato con fosfato trisodico, senza lavaggio con acqua dopo l’uso. È stata determinata l’eventuale formazione di triclorofenolo (2-4-6 TCP) e tricloroanisolo (2-4-6 TCA) in vini rossi, bianchi e dolci.
Pubblicata il 23/02/2006
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 2,125