italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Imbottigliamento
  • » Aroma di frutta tropicale nei vini bianchi: il ruolo degli esteri di fermentazione e dei tioli volatili
  • Verifica filtrazione finale pre-imbottigliamento
    Imbottigliare con fiducia grazie a VERIFLOW BOTTLESAFE™
    Dalla creazione di Invisible Sentinel, Inc. nel 2006, allo sviluppo della sezione vino nel 2015 in collaborazione con Jackson Family Wines, fino all'acquisizione di bioMérieux nel 2019. L'ultima in...
    Pubblicata il: 30/11/2023

Aroma di frutta tropicale nei vini bianchi: il ruolo degli esteri di fermentazione e dei tioli volatili

Angelica Iobbi & Elizabeth Tomasino | Oregon State University, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari, USA

Aroma di frutta tropicale nei vini bianchi: il ruolo degli esteri di fermentazione e dei tioli volatili

I tioli volatili sono composti aromatici d'impatto, ben noti in letteratura per conferire aromi di frutta tropicale come frutto della passione, guava, pompelmo e agrumi nei vini bianchi. Prove più recenti suggeriscono che gli aromi di frutta tropicale sono causati anche da altri composti aromatici oltre ai tioli, come gli esteri di fermentazione, o dall'interazione tra queste famiglie volatili. Pertanto, l'obiettivo di questo studio è stato quello di indagare gli effetti della combinazione di esteri e/o tioli per determinare il loro impatto sulla percezione dell'aroma fruttato dei vini bianchi.

Il vino Pinot grigio è stato prodotto presso la cantina di ricerca dell'OSU ed è stato dearomatizzato con Lichrolut® EN. Al vino sono state aggiunte combinazioni di composti volatili di fermentazione, che hanno costituito l'aroma di base. I vini di trattamento erano composti da aggiunte di diverse concentrazioni e combinazioni di tioli e/o esteri. I campioni sono stati sottoposti ad analisi sensoriale in cui quarantasei consumatori di vino bianco hanno valutato l'aroma ortonasale dei vini e hanno partecipato al Check-All-That-Apply (CATA).

In seguito ai risultati ottenuti con il CATA, i campioni sono stati sottoposti a un panel di Sensory Descriptive Analysis (SDA) in cui 13 panelisti addestrati hanno valutato l'intensità degli attributi aromatici più utilizzati dai consumatori.

I trattamenti con tioli senza la presenza di esteri hanno contribuito a creare aromi terrosi ed erbacei. In generale, sono stati rilevati aromi di frutta tropicale nei diversi trattamenti contenenti esteri e esteri + tioli. Sono state osservate differenze anche nell'intensità degli attributi aromatici. Questo studio ha dimostrato che gli esteri e i tioli sono necessari per provocare l'aroma di frutta tropicale nei vini bianchi. Pertanto, i viticoltori e i vinificatori dovrebbero adattare le condizioni di viticoltura e vinificazione per aumentare le concentrazioni di entrambe le famiglie di aromi e quindi migliorare la percezione dell'aroma di frutta tropicale nei vini bianchi.

Per ulteriori informazioni su questo argomento:

Is it possible to express varietal thiols in red wines?

Influenza delle fasi pre-fermentative sui precursori dei tioli varietali e saturazione pre-fermentativa del mosto d'uva con CO2 nei vini bianchi

Investigations of the effects of ultrasound on thiol precursors of grapes

Ottimizzazione dei tioli varietali - ebook pubblicato

Poster presentato al Macrowine virtual (23-30 giugno 2021)
 

 

 

Pubblicata il 27/09/2022
Disponibile in english francais spagnolo
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 2