italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • La gestione dei sali di tartrato nei vini
    Gli intorbidimenti e le precipitazioni nel vino sono alterazioni correlate a svariati fattori, uno dei quali le concentrazioni di sali di tartrato (bitartrato di potassio e il tartrato di calcio) i...
    Pubblicata il: 18/06/2021

Arrivano i voucher vendemmia

Agricoltura Italiana online

In occasione della vendemmia, arrivano i 'voucher' per studenti e pensionati. "Si tratta di un passaggio importante - ha sottolineato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro - finalizzato ad eliminare il lavoro nero e a contribuire a quel processo di trasparenza e legalità che significa più sicurezza e più tutela dei lavoratori". All'insegna della regolarità contributiva, il progetto del voucher e la sua sperimentazione sono nati dalla volonta' congiunta del Mipaaf e del Ministero del Lavoro, di far emergere le prestazioni che oggi, nel settore della vendemmia, avvengono al nero e di garantire maggiori tutele previdenziali e assicurative ai lavoratori. ''Per ora si tratta di una fase sperimentale - ha sottolineato il ministro Cesare Damiano - che ha il preciso obiettivo di combattere il lavoro fittizio e sommerso nell'espletamento di attività lavorative di natura meramente occasionale ai fini dell'esecuzione di vendemmia di breve durata a carattere saltuario effettuata da studenti e pensionati''. La remunerazione del lavoro accessorio avverrà dunque attraverso l'erogazione di buoni, il cui valore nominale è stato fissato, secondo le retribuzioni contrattuali previste per il lavoro agricolo, in 10 euro. L'ente concessionario sarà l'Inps. Studenti e pensionati potranno dunque essere retribuiti attraverso buoni, che comprendono oltre al pagamento, le garanzie assicurative contro gli infortuni e il versamento dei contributi. I beneficiari delle prestazioni di lavoro accessorio potranno fruire delle prestazioni fino a un tetto di spesa massimo di 10.000 euro, per i lavoratori il tetto massimo annuale e' di 5.000 euro. "Il lavoro occasionale di tipo accessorio nel settore delle vendemmie - ha sottolineato De Castro - sarà uno strumento ulteriore verso l'emersione di prestazioni che oggi avvengono al nero, garantendo maggiori tutele previdenziali e assicurative ai lavoratori. .." Alla fine del periodo della sperimentazione, fissato al 31 dicembre 2008, l'Istituto nazionale della previdenza sociale procederà ad un monitoraggio dei risultati che saranno valutati dal Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale, sentite le parti sociali più rappresentative, per una eventuale proroga o estensione della sperimentazione. Soddisfazione è stata espressa dalle organizzazioni agricole.
Pubblicata il 29/03/2008
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    10 anni di successi nell’aumentare i gradi Brix
    In dieci anni di prove, il biostimolante vegetale ILSAC-ON ha sempre aumentato i gradi Brix alla vendemmia su tutti i principali vitigni italiani
    ILSA festeggia dieci anni di prove di sviluppo in campo del padre dei suoi biostimolanti, ILSAC-ON, completamente vegetale. Coniugando materia prima (tessuti di piante della famiglia delle Fabaceae...
    Pubblicata il:26/04/2021
    12ª Giornata tecnica Vite e Vino: calo della produzione, ma grande annata per basi spumante e vini da invecchiamento
    Focus tecnico sull'andamento stagionale fitosanitario, qualità dei vini, flavescenza e cimice
    Il 2019 sarà ricordato per un calo della produzione di uve del 15 per cento, ma la qualità dei vini ottenuti si mantiene oltre le aspettative, soprattutto per le basi spumante e i vini da invecchia...
    Pubblicata il:10/12/2019
    1ª edizione Premio CARLO MICONI per una tesi di dottorato in Enologia
    Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,550781