italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Legislazione
  • » LIMITE OCRATOSSINA: CONSEGUENZE SULLA FILIERA
  • Lieviti ad inoculo diretto
    SAFŒNO E2U™
    HTS e Fermentis propongono sul mercato lieviti certificati Easy-to-Use (E2U™) garantendo alti standard qualitativi, flessibilità, semplicità di utilizzo e sostenibilità agli enologi di tutto il mon...
    Pubblicata il: 16/05/2023

LIMITE OCRATOSSINA: CONSEGUENZE SULLA FILIERA

André Crespy, Revue des Oenologues, 2005, 115, pp.7-9

A partire dalla vendemmia 2005, tutti i vini che superano il limite fissato da Bruxelles di 2 microgrammi/l non potranno essere commercializzati, né utilizzati per la distillazione o l’acetificazione. Ciò imporrà a tutti coloro che acquistano vino, di analizzare ogni lotto e di fare particolare attenzione ai tagli. Le micotossine sono prodotte dai funghi e, essendo neutre di carica, sono difficilmente eliminati dalle classiche operazioni di cantina. L’origine dell’ocratossina è nota (Aspergillum carbonarius, A. niger, Penicillium expansum e P. chysogenum), così come le condizioni di sviluppo, che dipendono da umidità, temperatura ed integrità dell’acino. I vini delle regioni meridionali, dove la difesa fitosanitaria è meno meticolosa, tendono ad aver contenuti maggiori. Una problematica importante è quella dei controlli analitici, dal momento che già un contenuto sopra i limiti nel mosto obbligherebbe, in linea di principio, a distruggere la partita. Dal punto di vista analitico, stanno emergendo possibilità interessanti di analisi rapide, basate sull’immuno-affinità oppure sulla tecnica dello FTIR. (Si consiglia la lettura del testo integrale. Titolo originale: à propos de la norme Ochratoxine A à 2 microgram / litre de vin: quelles conséquences sur la filière ?). GT2005_01

Pubblicata il 15/04/2005
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 1,983398