italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Macerazione
  • » Influenza del potenziale elettrochimico in enologia
  • Pulizia e prefiltrazione dei vini in un unico passaggio
    Tebaldi e 3M insieme per una filtrazione Quality Respect
    Una gamma completa di filtri a membrana e il nuovo QR Filter per la pulizia e la prefiltrazione dei vini in un unico passaggio, suggellano la collaborazione tra Tebaldi e 3M, azienda di fama mondia...
    Pubblicata il: 31/03/2020

Influenza del potenziale elettrochimico in enologia

Federico Casassa, California Polytechnic State University; Marcia Torres, Matanza Creek Winery

Influenza del potenziale elettrochimico in enologia

AGROVIN opera nel settore vitivinicolo da oltre 60 anni, con una vasta esperienza nella produzione e distribuzione di prodotti, fornendo soluzioni e servizi di vinificazione in tutto il mondo, lavorando a stretto contatto con cantine, università e centri di ricerca nelle più importanti aree vinicole.

Una delle specialità di Agrovin è il controllo dei gas nel vino: l'azienda produce e commercializza da 20 anni apparecchiature di micro-ossigenazione. Agrovin è stato inoltre pioniere nell'uso dei setacci molecolari per il controllo dei gas nel vino, lanciando sul mercato nel 2013 un'apparecchiatura autonoma che consente la regolazione online dei livelli di ossigeno e carbonico disciolti nel vino.

Le conoscenze sull'importanza dei gas nei vini hanno permesso anche lo sviluppo di apparecchiature in grado di controllare i livelli di ossidazione e riduzione dei vini durante la loro produzione, concludendo che la misurazione del potenziale RedOx nell'elaborazione influenza un gran numero di reazioni chimiche e, quindi, ha un grande impatto sulla qualità finale del vino.

La convinzione che il controllo del potenziale RedOx sia strategico nell’elaborazione dei vini, avendo un grande impatto sulla qualità finale, ha spinto  l’azienda ad iniziare 5 anni fa ricerche sulla sua misurazione, permetttendo di progettare e commercializzare varie apparecchiature, tra cui ELECTROWINE, in grado di operare nelle difficili condizioni di cantina.

Approfittando dell'opportunità offerta da EnoforumWeb, Agrovin ha proposto due presentazioni su argomenti di grande attualità: "L'importanza del potenziale RedOx" e "Esperienza pratica dopo diversi anni di monitoraggio del potenziale RedOx".

L’analisi dell’importanza del potenziale RedOx in vinificazione è stata afffidata a Federico Casassa, dottore in chimica enologica e analisi sensoriale ed attualmente professore associato presso il Politecnico della California, con all’attivo la pubblicazione di un gran numero di articoli scientifici.

La seconda presentazione è stata realizzata da Marcia Torres, enologo con oltre 20 anni di esperienza, gli ultimi 10 a Matanza Creek Winery, azienda californiana appartenente alla Jackson Family Wines. Marcia ha sempre creduto nell'importanza della misurazione del potenziale RedOx in cantina e infatti utilizza queste misurazioni da diversi anni. Grazie a questa esperienza, sulla base di questo parametro è in grado di prendere decisioni importanti come:

- Decidere momento e tipo di nutrizione durante la fermentazione;

- Fare un uso più responsabile delle aggiunte di zolfo, in base alla tendenza dei vini all'ossidazione o alla riduzione.

- Decidere il momento ottimale per l'imbottigliamento, aumentando la longevità dei vini e definendo il profilo aromatico.

Per maggiori informazioni: comunicazione@agrovin.com

Le relazioni mostrate in questi video sono state presentate nella 1ª edizione spagnola di Enforum Web (5-7 maggio 2020) nel modulo organizzato in collaborazione con Agrovin.

Pubblicata il 09/07/2020
    • Ossigeno e potenziale redox in enologia
    • Federico Casassa, California Polytechnic State University
    • Influenza del potenziale RedOx del vino. Esperienza pratica
    • Marcia Torres, Matanza Creek Winery
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,609375