italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » La Bioprotezione prefermentativa dal vigneto alla cantina

La Bioprotezione prefermentativa dal vigneto alla cantina

Perdomini-IOC SpA è partner del progetto

BIOPROTECT

L’uva come modello per lo studio di antagonisti naturali
contro il deterioramento microbiologico degli alimenti

Perdomini-IOC, di fronte alle nuove esigenze di eco-sostenibilità, è alla continua ricerca di antagonisti naturali per la bioprotezione, biocontrollo o ancora “contaminazione positiva”, in quanto tema di grande interesse per i vinificatori nel controllo dei processi prefermentativi, per far fronte alla crescente necessità di ridurre l’uso di sostanze chimiche

Dalla raccolta e trasporto dell’uva fino ai serbatoi di fermentazione, i microorganismi responsabili di attacchi fungini, deviazioni acetiche o avvii incontrollati della fermentazione, possono moltiplicarsi in modo esponenziale. I rischi aumentano nel caso in cui si prolunghi la durata delle operazioni prefermentative: trasporto delle uve o di mosto, macerazioni prefermentative a freddo, macerazione pellicolare, permanenza sulle fecce, conservazione di mosto a freddo o ancora di appassimento in fruttaio, soprattutto nel caso di temperature troppo elevate (>8°C) o qualora si desideri ridurre l’utilizzo del SO2

Inoltre, i cambiamenti climatici e l’evoluzione delle pratiche colturali conducono verso livelli di maturità che accentuano ulteriormente lo sviluppo di microorganismi indesiderati.  

Alcuni microrganismi non fermentativi come ad esempio Metschnikowia fructicola sono in grado di controllare la flora indesiderata, occupando così una nicchia ecologica altresì utilizzata da altri microrganismi, riducendo le deviazioni microbiche ed il rischio di avvii troppo precoci della fermentazione alcolica. Si tratta di strumenti che consentono ai vinificatori di limitare la solfitazione prefermentativa e di facilitare l’inoculo dei lieviti S.cerevisiae selezionati e introdotti in seguito per avviare e svolgere la fermentazione alcolica. 

BIOPROTECT - L’uva come modello per lo studio di antagonisti naturali contro il deterioramento microbiologico degli alimenti 

Progetto sostenuto da Fondazione Cariverona e coordinato dal CREA, Centro di Ricerca Viticoltura ed Enologia, che vede la partecipazione di Microbion Srl e Perdomini-IOC SpA come aziende partner. 

BIOPROTECT è volto ad identificare, applicare e validare metodiche innovative e sostenibili per la protezione dell’uva in post-raccolta e nel periodo di shelf-life e appassimento, grazie alla Bioprotezione. Si mira così a contribuire ad una riduzione dell’uso degli agrofarmaci o anidride solforosa nelle uve, utilizzati per il controllo dei microrganismi deterioranti, in particolare la Botrite, che causano danni alle produzioni frutticole sia in termini quantitativi che qualitativi, promuovendo un sistema di conservazione sostenibile. 

 

Ti interessa saperne di più? Contattaci all'indirizzo mail 

info@perdomini-ioc.com o visita il sito www.perdomini-ioc.com
 

 

Pubblicata il 14/03/2023
Immagini
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    LIFE Natural Agro
    Protezione delle colture senza sostanze tossiche
    Il progetto NATURAL AGRO è stato finanziato nell'ambito della Call 2022 del Programma LIFE Standard Action Projects (SAPs) dell’Unione Europea ed è previsto per cinque anni, coinvolgendo 3 paesi pa...
    Pubblicata il:28/02/2024
    Novità editoriale: “Microbiologia della vite e del vino”
    Premio OIV 2023 per il migliore lavoro editoriale nella categoria Enologia
    Il comparto vitivinicolo italiano rappresenta un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale dove si è affermato nel tempo soprattutto per il netto miglioramento della qualità della produzione...
    Pubblicata il:28/02/2024
    La stabilità tartarica ad "alte temperature"
    Maria Manara, ReS Dal Cin s.p.a.
    Negli ultimi anni abbiamo assistito all’impennata dei costi energetici con conseguente impatto sui bilanci delle cantine. Uno dei processi più energivori riguarda le pratiche per il raggiungimento ...
    Pubblicata il:23/02/2024
    Meccanizzazione della potatura, della gestione della chioma e della vendemmia nei vigneti di uva da vino
    Questa analisi fornisce informazioni per aiutare i viticoltori a utilizzare al meglio le macchine per questi compiti.
    Pubblicata il:22/02/2024
    Programma 2024 di borse di ricerca dell’OIV
    Nell’ambito del Piano strategico, l’OIV offre ogni anno delle borse di ricerca nei settori prioritari.
    Pubblicata il:22/02/2024
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 1,648438