italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Pectinasi e loro applicazioni nel vino

Pectinasi e loro applicazioni nel vino

Conosciamo tutti le pectine, quei polisaccaridi che conferiscono turgore, fermezza e compattezza ai tessuti e alle pareti delle piante, che proteggono la pianta dalle aggressioni esterne, come la siccità o l'attacco di parassiti e predatori.
 
I funghi filamentosi sono organismi eterotrofi e traggono i loro nutrienti dalla materia organica che trovano nel loro ambiente. Questi funghi sono nemici naturali delle piante, adattati all'attacco secernendo enzimi digestivi e agendo come alcuni dei più importanti organismi di decomposizione negli ecosistemi. Questa caratteristica di alcuni funghi dei generi Aspergillus, Trichoderma o Penicillium viene sfruttata dall'industria biotecnologica per produrre preziosi strumenti per la produzione di vino e succhi di frutta: i loro enzimi.

Il "cocktail" enzimatico ottenuto dalla coltivazione di questi funghi, selezionato e classificato con l'acronimo GRAS (dall'espressione "Generally Recognised as Safe") dall'agenzia federale americana per gli alimenti, è quello che solitamente chiamiamo "pectinasi" o preparati pectolitici per l'enologia. Lo status di GRAS indica che il suo utilizzo come additivo alimentare è stato dimostrato sicuro nelle condizioni stabilite per il suo impiego. La selezione degli enzimi che compongono il preparato enzimatico per l'applicazione enologica varia a seconda dell'uso previsto (chiarificazione del succo, aumento dell'estraibilità, miglioramento della filtrabilità, estrazione del colore, dell'aroma, ecc.) e, ovviamente, la composizione del preparato è molto varia e può contenere non solo enzimi che catalizzano la rottura delle catene di pectina, ma anche cellulosa, emicellulosa, o proteine e peptidi. Tuttavia, questi preziosi preparati enzimatici sono chiamati colloquialmente "pectinasi".

Ulteriori informazioni sulla classificazione e sugli aspetti biochimici delle pectinasi, sul loro substrato naturale, le pectine, e sugli aspetti enologici correlati sono disponibili sul sito: https://www.intechopen.com/chapters/79994

Fonte: ICVV 

Pubblicata il 11/01/2023
Immagini
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    Il crowd-writing di WICA: i vincitori di "The Wine Industry of Tomorrow"
    6 aziende innovative del settore vitivinicolo vincitrici del concorso di crowd-writing di WICA - Wine Industry Collaboration Alliance
    Il concorso di crowd-writing di WICA - The Wine Industry of Tomorrow - comprendeva 9 diversi scenari, con personaggi di fantasia ma storie reali, nell'ambito di 3 temi principali: Viticoltura, Vini...
    Pubblicata il:30/01/2023
    Il vigneto sostenibile - Progettazione, realizzazione e gestione
    Di Valeria Fasoli e Costanza Fregoni
    Tra il -Pensare sostenibile- e il -Fare Sostenibilità- in viticoltura il passo non è sempre breve. La complessità della filiera vitivinicola e la molteplicità di tecniche e soluzioni possibili rend...
    Pubblicata il:19/01/2023
    Progettare e gestire il vigneto sostenibile in un’era di cambiamento climatico
    Nuovo libro del Professor Stefano Poni
    Un nuova pubblicazione, aggiornata e di agevole lettura, dedicata ad una viticoltura resistente e resiliente. Questo testo traccia un percorso lineare dalla fase dell'impianto e gestione del vignet...
    Pubblicata il:18/01/2023
    La Lisöra, il vitigno della montagna piacentina
    Caratteristiche del vitigno studiate nell’ambito del progetto SalViBio
    La Lisöra è un vitigno ritrovato decenni fa dal Prof. Fregoni e i suoi collaboratori in alta Val Trebbia, tra Cerignale e Corte Brugnatella. Assieme agli altri vitigni minori, fu inserito nella col...
    Pubblicata il:12/01/2023
    Premio di studio per tesi di laurea “Prix Lallemand Oenology Italia” – 10° edizione
    Ultimi giorni per le candidature del premio Lallemand Italia
    Allo scopo di promuovere lo sviluppo e la divulgazione delle conoscenze tecniche di enologia e viticoltura, la succursale italiana di LALLEMAND Inc., azienda leader a livello mondiale nella produzi...
    Pubblicata il:11/01/2023
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 1,78125