italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Agevolare i produttori nel controllo della pressatura

Agevolare i produttori nel controllo della pressatura

Agevolare i produttori nel controllo della pressatura

La pressatura è una fase che richiede grande attenzione da parte dell’enologo. È necessario un controllo continuo attraverso l’assaggio al fine di stabilire il momento giusto per interrompere il processo. Questo momento è particolarmente importante nel caso della produzione di vini spumanti che devono avere specifiche caratteristiche aromatiche evitando un'eccessiva estrazione di composti fenolici indesiderabili.

Tuttavia, questa prolungata attività degustativa richiede tempo, non può essere realizzata per periodi molto lunghi ed è influenzata da diversi parametri (condizioni ambientali, stato fisico dell’assagiatore, ecc.)

Il ricercatore Rocco Longo del Tasmanian Institute of Agriculture, in collaborazione con Fiona Kerslake del TIA/UTAS e Bob Dambergs dell’AWRI/Wine, sta portando avanti una ricerca per la messa a punto di uno strumento rapido, oggettivo e riproducibile che permetta di sostituire l’enologo in questa delicata fase del processo di elaborazione dei vini spumanti.

Il dispositivo - che sarà disponibile a partire da maggio di quest'anno - utilizza la spettroscopia per determinare la concentrazione di composti fenolici nel succo. Questa informazione viene quindi inviata all'enologo in tempo reale.

Lo strumento potrà essere collegato alla pressa e, attraverso un sensore spettrale, sarà in grado di automatizzare l'attivazione e la disattivazione delle valvole per l’interruzione automatica del processo.

Lo scopo finale di questo progetto è rendere il processo di produzione di spumanti più efficiente ed obiettivo.

La ricerca si è aggiudicata uno dei premi del Science and Innovation Award, pretigioso concorso organizzato da Wine Australia, ente governativo di promozione del vino australiano.

Articolo di riferimento:
Fiona L Kerslake, Rocco Longo, Robert G Dambergs; Discrimination of Juice Press Fractions for Sparkling Base Wines by a UV-Vis Spectral Phenolic Fingerprint and Chemometrics; Beverages 2018, 4(2), 45; https://doi.org/10.3390/beverages4020045

Pubblicata il 10/03/2019
Disponibile in spagnolo
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,316406