italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » I migliori articoli pubblicati dall’AJEV nel 2018

I migliori articoli pubblicati dall’AJEV nel 2018

I migliori articoli pubblicati dall’AJEV nel 2018

Ogni anno un comitato dell'ASEV (American Society for Enology and Viticulture) valuta tutti gli articoli di ricerca pubblicati sull'AJEV (American Journal of Enology and Viticulture) nell'anno precedente.

L'obiettivo è selezionare un articolo di viticoltura ed un altro di enologia i cui contenuti siano particolarmente significativi e che contribuiscano con importanti conoscenze ai rispettivi settori. Gli articoli sono disponibili gratuitamente sul sito dell’AJEV.

 Il premio al migliore articolo di viticoltura è stato assegnato a:

“Nitrogen Requirements of Pinot noir Based on Growth Parameters, Must Composition, and Fermentation Behavior,” 
by R. Paul Schreiner, James Osborne and Patricia A. Skinkis.

L'obiettivo dello studio era quello di valutare in che modo l'apporto di azoto influenzi i parametri vegetativi e riproduttivi nelle viti di Pinot nero e l’influenza sulla composizione chimica dell’uva e sulla fermentazione. Gli autori hanno concluso che l'abbassamento del livello di azoto nella vite riduce  la crescita vegetativa più che quella riproduttiva del Pinot nero: i viticoltori possono pertanto ridurre l'apporto di azoto per limitare il vigore evitando così di subire una perdita di rendimento in considerazione degli attuali obiettivi di rendimento per la produzione di vino premium.

Come miglior articolo di enologia è stato selezionato:

“Impact of Yeast Flocculation and Biofilm Formation on Yeast-Fungus Coadhesion in a Novel Immobilization System,” 
by Jaime Moreno-García, Teresa García-Martinez, Juan Moreno, Juan Carlos Mauricio, Minami Ogawa, Peter Luong and Linda Bisson.

Lo studio ha preso in esame le proprietà dei ceppi di lievito che influenzano la coesione con il Penicillium chrysogenum nella formazione di biocapsule. Le biocapsule sono un nuovo metodo sviluppato per l’immobilizzazione dei lieviti, in cui le cellule di Saccharomyces cerevisiae si attaccano alle ife di P. chrysogenum a cui rimangono legate a seguito della perdita di vitalità del fungo. L'immobilizzazione del lievito permette una maggiore densità cellulare rispetto ai metodi di fermentazione tradizionali, migliora la resa e consente il riutilizzo del biocatalizzatore. Gli autori hanno concluso che l'immobilizzazione di S. cerevisiae nel fungo filamentoso P. chrysogenum e la conseguente formazione di biocapsule dipendono dalla capacità del lievito di flocculare o aggregarsi in biofilm. Lo studio presenta una potenziale applicazione industriale e fornisce una comprensione più approfondita del modo in cui le comunità di specie miste controllano le loro interazioni cellula-cellula in habitat complessi.

Pubblicata il 11/04/2019
Disponibile in english francais
Schede correlate
  • Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
  • Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
  • Rimbalza sul web la notizia che la Food and Drug Administration, l'organismo di controllo statunitense, ha riconosciuto "non pericoloso" l'utilizzo di un ceppo di lievito geneticamente modificato, ...
    Pubblicata il:11/01/2007
  • Chiusure: il tema del futuro
    Nel corso di Enoforum 2005 ha riscosso particolare interesse la relazione di Peter Godden, ricercatore dell'Australian Wine Research Institute di Adelaide (South Australia), che ha esposto i risult...
    Pubblicata il:27/04/2005
  • 1ª edizione Premio CARLO MICONI per una tesi di dottorato in Enologia
    Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,717773