italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Il fenomeno del pinking nei vini, alcuni consigli pratici per prevenirlo

Il fenomeno del pinking nei vini, alcuni consigli pratici per prevenirlo

Il fenomeno del pinking nei vini, alcuni consigli pratici per prevenirlo

Il “pinking” è un fenomeno ossidativo del vino che è caratterizzato da un'evoluzione del colore dei vini bianchi verso una tonalità grigio-rosacea.

L'esatto meccanismo responsabile della formazione di questo difetto non è ancora noto con precisione. Questo fenomeno consiste nell'ossidazione di uno o più composti fenolici in presenza di metalli quali ferro e rame.

Il pinking colpisce diverse varietà bianche, in particolare il Sauvignon blanc. La suscettibilità al fenomeno del pinking è tuttavia diversa da un vino all'altro.

Secondo recenti ricerche, questo fenomeno può anche alterare il gusto del vino, ma può essere prevenuto.

I fattori che possono influenzare la comparsa di questo difetto sono:

  • Eccessiva maturità dell'uva.
  • Processo di vinificazione a freddo (più ossigeno disciolto)
  • Pressatura di grappoli interi (i graspi contengono elevate concentrazioni di composti fenolici)
  • Vinificazione riduttiva
  • pH elevato (meno SO2 molecolare)


Consigli pratici per prevenire il pinking nei mosti e nei vini:

  • Utilizzare prodotti contenenti PVPP (riducono il contenuto fenolico) o PVI/PVP (riducono il contenuto di metalli pesanti) prima o durante la fermentazione.  Mantenere un ambiente con un'elevata concentrazione di SO2 libera (45 mg/l) prima e dopo la fermentazione, quando il vino non è a contatto con le fecce e durante tutti i travasi del vino fino all'imbottigliamento.
  • Mantenere un ambiente con un basso contenuto di ossigeno disciolto nel vino una volta rimosse le fecce, soprattutto dopo la svinatura dove c'è un alto rischio di contatto con l'ossigeno.
  • Rimuovere l'ossigeno prima dell'imbottigliamento.
  • Considerare la possibilità di aggiungere acido ascorbico prima dell'imbottigliamento, ma facendo attenzione poiché in determinate condizioni il suo utilizzo può favorire l'ossidazione.


Vi consigliamo la lettura di articoli sul’argomento pubblicati recentemente:

https://www.sasev.org/journal-entry/pinking-in-white-wines-a-review/
https://sauvignonblanc.com/should-we-be-afraid-of-pinking/
https://www.awri.com.au/wp-content/uploads/2019/12/243-December-2019-Technical-Review-Hirlam.pdf

Pubblicata il 17/02/2021
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    10 anni di successi nell’aumentare i gradi Brix
    In dieci anni di prove, il biostimolante vegetale ILSAC-ON ha sempre aumentato i gradi Brix alla vendemmia su tutti i principali vitigni italiani
    ILSA festeggia dieci anni di prove di sviluppo in campo del padre dei suoi biostimolanti, ILSAC-ON, completamente vegetale. Coniugando materia prima (tessuti di piante della famiglia delle Fabaceae...
    Pubblicata il:26/04/2021
    12ª Giornata tecnica Vite e Vino: calo della produzione, ma grande annata per basi spumante e vini da invecchiamento
    Focus tecnico sull'andamento stagionale fitosanitario, qualità dei vini, flavescenza e cimice
    Il 2019 sarà ricordato per un calo della produzione di uve del 15 per cento, ma la qualità dei vini ottenuti si mantiene oltre le aspettative, soprattutto per le basi spumante e i vini da invecchia...
    Pubblicata il:10/12/2019
    1ª edizione Premio CARLO MICONI per una tesi di dottorato in Enologia
    Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
    1° incontro del cantiere "scuola in vigneto" con i profughi stranieri
    Potatura invernale della vite
    Nell’ambito dell’Azione 7 del Progetto ValorinVitis il 13 marzo 2018 è stata svolta la prima sessione di cantiere scuola in vigneto per i profughi stranieri. Il gruppo di 15 profughi gestito dalla ...
    Pubblicata il:20/03/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,96875