italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » L'importanza della proattività nella gestione di Brett e batteri lattici

L'importanza della proattività nella gestione di Brett e batteri lattici

Grazie alla tecnologia Veriflow® i produttori di vino possono ora eseguire test proattivi di routine durante l'intero processo di vinificazione per ottenere informazioni accurate sulla presenza di microrganismi indesiderati, in qualsiasi momento. La gestione proattiva della qualità riduce il rischio di produrre vino non conforme agli standard, che spesso si traduce in una perdita di valore.

La diagnosi precoce della presenza di microrganismi alteranti, a bassi livelli, consente all’azienda:

  • Metodi meno intrusivi come: la gestione della temperatura, aumento di SO2, abbassamento del pH
  • Requisiti minimi di manodopera
  • Capacità di isolare precocemente i lotti contaminati per ridurre al minimo la contaminazione incrociata
  • Minimo impatto sulla qualità e sul valore finale del vino

    Impatto economico: trascurabile (€)

 

Il rilevamento tardivo dei microrganismi che deteriorano il vino, a livelli elevati, richiede invece:

  • Metodi più intrusivi come: filtrazione stretta, tagli, trattamenti additivi
  • Processi ad alta intensità di manodopera come: sterilizzazione fusti e attrezzature, pulizia a fondo
  • Maggiori costi e disagi in caso di contaminazione incrociata
  • Possibilità di scartare il vino

    Impatto economico: significativo (€€€)

 

IL PROTOCOLLO:

Protocollo Veriflow di Biomerieux

 

 

FACILE INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI:

Interpretazione risultati Veriflow Biomerieux

 

PIÙ RISULTATI DAL MONDO REALE:

“Questo strumento ci dà un risultato chiaro e indiscutibile, grazie al quale possiamo essere sempre proattivi. Se abbiamo problemi con una particolare barrique, possiamo metterla ”in quarantena” per evitare la contaminazione incrociata. È anche assolutamente conveniente e garantisce la massima tranquillità sul garantire la qualità dei nostri vini.”
   Hamish Clark, Senior Winemaker
   Saint Clair Family Estate, New Zealand

“Poiché adesso possiamo rilevare la presenza di bassi livelli di Brett prima che sintetizzi 4-EF/ 4-EG al di sopra della soglia sensoriale, possiamo gestire l’impatto di questo fastidioso lievito. Il kit è facile da usare, richiede meno tempo da parte del tecnico ed il costo d’installazione è inferiore rispetto alla PCR tradizionale.”
   Lynn Watanabe, Laboratory Director/Winemaker
   Oakville Winery and Napa Wine Company

“Il test è facile da eseguire e interpretare. Poiché adesso possiamo rilevare Brettanomyces in anticipo, il nostro enologo può intraprendere azioni correttive prima che si veri chino impatti sensoriali importanti. Possiamo isolare barriques o lotti problematici e gestire l’impatto del Brett proattivamente. Questo strumento ci consente di fare un lavoro migliore per preservare la nostra qualità.”
   Doris Francis, PhD, Laboratory Supervisor
   J. Lohr Winery

Per maggiori informazioni
https://go.biomerieux.com/IT-invisible-sentinel-infowine

Pubblicata il 12/01/2021
Immagini
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    Monitorare la presenza di Brett e di batteri contaminanti direttamente in cantina
    In modo facile e veloce
    Qualsiasi produttore di vino sa che alcune cose migliorano con l'età. Ma per molti microrganismi che possono rovinare il vino, più a lungo passano inosservati, più danni possono causare. Durante la...
    Pubblicata il:03/12/2020
    10 anni di successi nell’aumentare i gradi Brix
    In dieci anni di prove, il biostimolante vegetale ILSAC-ON ha sempre aumentato i gradi Brix alla vendemmia su tutti i principali vitigni italiani
    ILSA festeggia dieci anni di prove di sviluppo in campo del padre dei suoi biostimolanti, ILSAC-ON, completamente vegetale. Coniugando materia prima (tessuti di piante della famiglia delle Fabaceae...
    Pubblicata il:26/04/2021
    12ª Giornata tecnica Vite e Vino: calo della produzione, ma grande annata per basi spumante e vini da invecchiamento
    Focus tecnico sull'andamento stagionale fitosanitario, qualità dei vini, flavescenza e cimice
    Il 2019 sarà ricordato per un calo della produzione di uve del 15 per cento, ma la qualità dei vini ottenuti si mantiene oltre le aspettative, soprattutto per le basi spumante e i vini da invecchia...
    Pubblicata il:10/12/2019
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,03125