italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Metodo rapido per la semplificazione del panel di degustazione

Metodo rapido per la semplificazione del panel di degustazione

Metodo rapido per la semplificazione del panel di degustazione

L’addestramento di un panel di assaggiatori è spesso lungo e costoso e richiede anche complesse tecniche statistiche per elaborare le informazioni. Ricercatori delle Università di Valladolid e Alcalá, in Spagna, hanno applicato un metodo di geometria computazionale per creare SensoGraph, un software che raccoglie ed analizza facilmente i dati con un semplice smartphone.

L'analisi sensoriale è uno strumento di grande importanza nell'industria alimentare, poiché consente di acquisire una conoscenza più approfondita delle caratteristiche organolettiche di un prodotto. Queste analisi sono condotte sistematicamente attraverso panel di degustazione, in cui un gruppo di degustatori è responsabile della valutazione dei prodotti.

Tuttavia, addestrare gli assaggiatori per ottenere risultati affidabili e coerenti non è facile, e le industrie devono investire tempo e denaro in questa formazione. Contemporaneamente, la gestione dei dati dei panel di degustazione attualmente è fatta attraverso complicate tecniche statistiche.

Pertanto, avere approcci alternativi per eseguire queste analisi in maniera più rapida ed economica è fondamentale per l'industria alimentare. A questo scopo è stato  sviluppato il metodo SensoGraph. L'innovazione risiede nel metodo di raccolta ed elaborazione dei dati, con un software che implementa tecniche geometriche anziché statistiche. Ciò consente un utilizzo semplice ed in tempo reale.

La tecnica proposta richiede solo un gruppo di assaggiatori o consumatori che non devono essere formati. Ognuno di loro valuta i prodotti con i propri criteri, in base alle differenze generali che percepiscono, il che semplifica il processo ed accorcia i tempi di sperimentazione. Per analizzare i dati di ogni degustatore, il software codifica le posizioni relative tra i punti utilizzando grafi di  prossimità, una tecnica utilizzata in geometria computazionale che permette di identificare le somiglianze e le differenze che ogni degustatore percepisce tra i prodotti valutati.

Sono infine utilizzate altre tecniche di geometria computazionale per fondere in una tutte le immagini mentali percepite dai diversi assaggiatori. Così, mentre le tecniche statistiche utilizzate di solito richiedono conoscenze specifiche al fine di garantire un uso corretto, questo software può essere utilizzato da chiunque abbia una formazione di base e si occuperà di raccogliere i dati, ad esempio con uno smartphone, che vengono processati in tempo reale.

SensoGraph è caratterizzato dalla grande facilità d'uso e velocità, consentendo a qualsiasi azienda agroalimentare, indipendentemente dalle sue dimensioni e dalla specializzazione dei suoi dipendenti, di tenere in considerazione l'opinione dei consumatori per progettare e ottimizzare i loro prodotti.

I ricercatori hanno convalidato il metodo in uno studio, pubblicato sulla rivista Food Quality and Preference, con tre tipi di panel di degustazione di vini.

Articolo di riferimento:
DavidOrden, Encarnación Fernández-Fernández, José M.Rodríguez-Nogales, Josefina Vila-Crespo; Testing SensoGraph, a geometric approach for fast sensory evaluation
; Food Quality and Preference, Volume 72, March 2019, Pages 1-9

Pubblicata il 10/02/2019
Disponibile in spagnolo
Schede correlate
  • Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
  • Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
  • Rimbalza sul web la notizia che la Food and Drug Administration, l'organismo di controllo statunitense, ha riconosciuto "non pericoloso" l'utilizzo di un ceppo di lievito geneticamente modificato, ...
    Pubblicata il:11/01/2007
  • Chiusure: il tema del futuro
    Nel corso di Enoforum 2005 ha riscosso particolare interesse la relazione di Peter Godden, ricercatore dell'Australian Wine Research Institute di Adelaide (South Australia), che ha esposto i risult...
    Pubblicata il:27/04/2005
  • 1ª edizione Premio CARLO MICONI per una tesi di dottorato in Enologia
    Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,957031