italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Nanobodies: uno strumento multifunzionale per la comprensione e la lotta contro l’arricciamento della vite
  • Raffaele LOPREIATO – Università degli studi di Padova; Paolo ANTONIALI – Italiana Biotecnologie; Francesco RUSALEN – EVER srl
    Presentato per la prima volta all’ENOFORUM 2015, il progetto Y-TEAM rappresenta oggi il fiore all’occhiello dell’attività di R&D di EVER per le biotecnologie.
    Pubblicata il: 25/06/2018

Nanobodies: uno strumento multifunzionale per la comprensione e la lotta contro l’arricciamento della vite

Nanobodies: uno strumento multifunzionale per la comprensione e la lotta contro l’arricciamento della vite

La degenerazione infettiva o arricciamento della vite è una malattia molto diffusa nei vigneti europei contro la quale non sono stati ancora trovati efficaci metodi di lotta. 

Il principale virus responsabile di questa malattia è il Grapevine Fanleaf Virus (GFLV), trasmesso alla vigna attraverso un nematode radicale.

Per comprendere il funzionamento del virus, i ricercatori dell'INRA e del CNRS, in collaborazione con l'Università di Bruxelles, hanno condotto un'innovativa ricerca utilizzando anticorpi specifici chiamati Nanobodies. Al di là dell'interesse biotecnologico, questi risultati sono molto promettenti per lo sviluppo di strumenti mirati alla rilevazione di questa e di altre malattie provocate da virus. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Plant Biotechnology Journal.

 

Articolo di riferimento:
Hemmer, C., Djennane, S., Ackerer, L., Hleibieh, K., Marmonier, A., Gersch, S., Garcia, S., Vigne, E., Komar, V., Perrin, M., Gertz, C., Belval, L., Berthold, F., Monsion, B., Schmitt-Keichinger, C., Lemaire, O., Lorber, B., Gutiérrez, C., Muyldermans, S., Demangeat, G. and Ritzenthaler, C. (), Nanobody-mediated resistance to Grapevine fanleaf virus in plants. Plant Biotechnol J. Accepted Author Manuscript. doi:10.1111/pbi.12819

Fonte: INRA

Pubblicata il 28/08/2017
Disponibile in francais spagnolo
Schede correlate
  • Rimbalza sul web la notizia che la Food and Drug Administration, l'organismo di controllo statunitense, ha riconosciuto "non pericoloso" l'utilizzo di un ceppo di lievito geneticamente modificato, ...
    Pubblicata il:11/01/2007
  • Nel corso di Enoforum 2005 ha riscosso particolare interesse la relazione di Peter Godden, ricercatore dell'Australian Wine Research Institute di Adelaide (South Australia), che ha esposto i risult...
    Pubblicata il:27/04/2005
  • Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
  • "Viticoltura e vinificazione sostenibili in uno scenario di cambiamento climatico"
    Il termine ultimo per l'invio degli abstract è stato prorogato al 20 aprile.
    Pubblicata il:13/04/2017
  • Le borse proposte nel quadro di questo programma sono di breve periodo (da sei mesi fino a quindici mesi al massimo) e sono previste per formazioni specifiche di livello post-universitario.
    Pubblicata il:18/07/2017
  • Programma di borse di ricerca dell’ OIV a sostegno delle aree di programma prioritarie – 2018
    Pubblicata il:25/06/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +