italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Progetto per il recupero e il riutilizzo dell'anidride carbonica da fermentazioni vinarie
  • La gestione dei gas disciolti nel vino
    Angelita Gambuti, Università di Napoli; Marco Li Calzi, Tebaldi Srl
    Approfondisci questo tema guardando i video ripresi ad Enoforum 2019 e vieni a trovarci allo stand Tebaldi del SIMEI (Pad.11- stand T11-U12) per parlare di questa tecnologia....
    Pubblicata il: 05/11/2019

Progetto per il recupero e il riutilizzo dell'anidride carbonica da fermentazioni vinarie

L’innovativo progetto per il recupero dell’anidride carbonica prodotta dai processi di vinificazione, supportato dal Consorzio del Soave e Collis Veneto Wine Group, con Tebaldi srl che si occupa della realizzazione tecnologica in partnership con l’UniversitaÌ di Verona, Università di Napoli e Consiglio Nazionale Ricerche di Pisa, ha superato le selezioni finali del concorso “La tua idea per il Paese” promosso dall’Associazione ItaliaCamp, che in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con oltre 60 universitaÌ italiane ed internazionali, lavora per far emergere e realizzare le migliori idee di innovazione sociale per l’Italia. E-CO2, curato dal biotecnologo ventiseienne Nazareno Vicenzi, è l’unico progetto veronese e l’unico progetto in Italia dedicato al vino e verrà affidato, assieme agli altri progetti finalisti, al Governo con la concreta prospettiva di diventare realtà. Le selezioni si sono tenute sabato 1 dicembre, nell’ambito degli Stati Generali del Centro Nord Italia, al Polo Zanotto dell’UniversitaÌ di Verona alla presenza del Premier Mario Monti. Oltre 700 le idee di progetto presentate in totale dalle 13 regioni partecipanti del centro-Nord Italia. Di queste solo le migliori dieci per regione sono state scelte in vista delle selezioni finali di sabato. Il progetto La fermentazione è un processo naturale che consente di trasformare il mosto in vino, attraverso la conversione degli zuccheri presenti in alcool etilico ed anidride carbonica. Ogni anno la produzione di vino porta alla liberazione di una grande quantità di anidride carbonica nell’atmosfera e questa liberazione contribuisce all’ammontare dell’emissione di gas serra: è necessario quindi tentare di ridurre questa emissione. Sulla scia di questa esigenza, nel 2011 nasce E-CO2, il progetto che permette di ridurre, di riutilizzare e di riciclare l’anidride carbonica durante i processi di fermentazione. «L'obiettivo – afferma Nazareno Vicenzi, biologo e responsabile del progetto - è captare la CO2 liberata dalla fermentazione alcolica vinaria, comprimerla (con tecnologie implementate in altri settori) e purificarla per restituirle il suo valore di risorsa, valutandone il riutilizzo in settore enologico ma anche in altri settori che ne fanno ampio consumo. Puntiamo al suo re-impiego nelle cantine stesse, per la saturazione di ambienti o nella pressatura di uve bianche, o in altri settori industriali (come per la gasatura di bevande ad esempio) o comunque di abbassarne significativamente le emissioni da parte degli stabilimenti enologici». Vera avanguardia enologica, da subito sostenuta dal Consorzio del Soave, già insignito lo scorso anno del premio Eco-friendly 2012 per il suo impegno nel campo della tutela e della sostenibilitaÌ ambientale. In Italia vengono prodotti mediamente ogni anno 45 milioni di ettolitri di vino con un gradazione media di 12 gradi, un processo che genera una grande quantità di anidride carbonica, solo in parte riassorbita nel processo di fotosintesi nei vigneti. «Abbiamo a nostra disposizione una quantitaÌ di anidride carbonica recuperabile tale - sottolinea Giancarlo Lechthaler, direttore generale di Collis Veneto Wine Group – da permetterci sia di reimpiegarla in cantina, sia di diventare fonte di anidride carbonica pulita per le aziende che di CO2 sono fornitrici, creando una sorta di “banca della CO2” ».
Pubblicata il 17/01/2013
Schede correlate
  • Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
  • Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
  • Rimbalza sul web la notizia che la Food and Drug Administration, l'organismo di controllo statunitense, ha riconosciuto "non pericoloso" l'utilizzo di un ceppo di lievito geneticamente modificato, ...
    Pubblicata il:11/01/2007
  • Chiusure: il tema del futuro
    Nel corso di Enoforum 2005 ha riscosso particolare interesse la relazione di Peter Godden, ricercatore dell'Australian Wine Research Institute di Adelaide (South Australia), che ha esposto i risult...
    Pubblicata il:27/04/2005
  • Continua il progetto “Alla ricerca della mineralità nei terroir italiani”
    Il progetto applicativo di Tebaldi dedicato ai produttori italiani, in collaborazione con il Laboratorio Excell Iberica e AB Biotek, è alla seconda st
    Come sperimentare un concetto di tendenza sul mercato per via tecnica ed essere accompagnati man mano nel processo.
    Pubblicata il:05/08/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,78125