italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Progetto WISHELI: Sviluppo di nuove tecniche di produzione per il miglioramento della shelf-life dei vini bianchi umbri - un test predittivo della capacità di tenuta di un vino all’invecchiamento

Progetto WISHELI: Sviluppo di nuove tecniche di produzione per il miglioramento della shelf-life dei vini bianchi umbri - un test predittivo della capacità di tenuta di un vino all’invecchiamento

Enoforum 2019 video presentato nel modulo dedicato al progetto WISHELI

Il 23 maggio 2019 presso il convegno Enoforum, che ha raggruppato più di 1200 convegnisti, è stato presentato il progetto Wisheli, finanziato dal Piano di Sviluppo Rurale della regione Umbria (Misura 16- Sotto Misura 16.1)

Il progetto si pone come obbiettivo di migliorare la longevità dei vini e più particolarmente dei vini bianchi umbri.

Stefano Ferrari di ISVEA, Azienda specializzata in servizi analitici per la filiera Vitivinicola, ha presentato i risultati preliminari ottenuti in collaborazione con Panagiotis Arapitsas della Fondazione Edmund Mach allo scopo di sviluppare un test predittivo della capacità di tenuta di un vino all’invecchiamento.

Il test, sviluppato a questo stadio del progetto su 5 vini conservati, gioca sulle variabili esterne temperatura e tempo di conservazione, e si basa sul fatto che, com'è possibile esemplificare - seppur approssimando la realtà - con la cinetica di Arrhenius, le reazioni che avvengono nel vino sono diversamente sensibili alla temperatura.

I risultati ottenuti in questa fase coprono le tempistiche di conservazione fino a 90 giorni, e saranno validati per mezzo delle evidenze che saranno osservate successivamente nel proseguimento del progetto.

Nella presentazione vengono analizzate singolarmente alcune variabili valutando il grado di correlazione tra un soggiorno lungo a temperature basse e diverse condizioni di breve tempo di esposizione a temperatura elevata.

Sono state selezionate le variabili più significative nello spiegare le differenze nell’evoluzione compositiva tra i 5 vini e tra le varie condizioni di prova (coppie temperatura/tempo): esse sono afferenti alle caratteristiche cromatiche, alla composizione in polifenoli, ad alcuni metaboliti degli aminoacidi ed agli aromi.

I parametri maggiormente discriminanti son riconducibili alle Proantocianidine, alle coordinate CIELab, ai Composti aromatici; l’evoluzione di alcune molecole risente dell’interferenza di reazioni parassite, mentre altre (ad esempio, i terpeni) sono cv-dipendenti.

Infine, un indice riepilogativo è stato configurato per semplificare l’interpretazione dei risultati; si osserva una buona correlazione tra i vini conservati a 13°C per 90 gg e i rispettivi campioni esposti per 1 giorno a 45°C. Questo indice guida potrà essere usato in fase di validazione dei modelli da sviluppare nella parte conclusiva del progetto.

Il progetto WISHELI raggruppa nel gruppo operativo le cantine Famiglia Cotarella, Monrubio, Terre della Custodia, Castello delle regine, il laboratorio ISVEA, Impresa Verde e l’Università della Tuscia (DIBAF). Per maggiori informazioni sul progetto WISHELI (Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 – Misura 16 – Sottomisura 16.1) contattare ISVEA www.isvea.it o controllare il sito www.wisheli.it.

 

wisheli

 

 

 

 

 

PSR

 

Pubblicata il 02/03/2020
Immagini
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    10 anni di successi nell’aumentare i gradi Brix
    In dieci anni di prove, il biostimolante vegetale ILSAC-ON ha sempre aumentato i gradi Brix alla vendemmia su tutti i principali vitigni italiani
    ILSA festeggia dieci anni di prove di sviluppo in campo del padre dei suoi biostimolanti, ILSAC-ON, completamente vegetale. Coniugando materia prima (tessuti di piante della famiglia delle Fabaceae...
    Pubblicata il:26/04/2021
    12ª Giornata tecnica Vite e Vino: calo della produzione, ma grande annata per basi spumante e vini da invecchiamento
    Focus tecnico sull'andamento stagionale fitosanitario, qualità dei vini, flavescenza e cimice
    Il 2019 sarà ricordato per un calo della produzione di uve del 15 per cento, ma la qualità dei vini ottenuti si mantiene oltre le aspettative, soprattutto per le basi spumante e i vini da invecchia...
    Pubblicata il:10/12/2019
    1ª edizione Premio CARLO MICONI per una tesi di dottorato in Enologia
    Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
    1° incontro del cantiere "scuola in vigneto" con i profughi stranieri
    Potatura invernale della vite
    Nell’ambito dell’Azione 7 del Progetto ValorinVitis il 13 marzo 2018 è stata svolta la prima sessione di cantiere scuola in vigneto per i profughi stranieri. Il gruppo di 15 profughi gestito dalla ...
    Pubblicata il:20/03/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,953125