italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Scoperto il meccanismo utilizzato dalle uve per respirare
  • Raffaele LOPREIATO – Università degli studi di Padova; Paolo ANTONIALI – Italiana Biotecnologie; Francesco RUSALEN – EVER srl
    Presentato per la prima volta all’ENOFORUM 2015, il progetto Y-TEAM rappresenta oggi il fiore all’occhiello dell’attività di R&D di EVER per le biotecnologie.
    Pubblicata il: 25/06/2018

Scoperto il meccanismo utilizzato dalle uve per respirare

Scoperto il meccanismo utilizzato dalle uve per respirare

Ricercatori dell'Università di Adelaide hanno messo in evidenza il meccanismo utilizzato dalle uve per respirare e l'effetto della carenza di ossigeno che può portare anche alla morte delle cellule nell'uva.

Queste nuove scoperte sollevano interrogativi importanti sull'impatto potenzialmente significativo che questo fenomeno può avere sulle caratteristiche organolettiche delle uve e sulla gestione della vite e forniscono una base importante per future ricerche sulla selezione di cultivar adatte alla viticoltura in clima caldo .

Nel 2008, il gruppo di ricerca guidato dal professor Tyerman aveva scoperto il fenomeno della morte cellulare nell'uva, particolarmente importante nelle aree con problemi di maturazione. Da allora, ha cercato di stabilire quale ne sia la causa. C’erano indizi sul fatto che l'ossigeno partecipasse a questo fenomeno, ma finora non era stato definito nè il suo ruolo nè il meccanismo utilizzato per introdursi all’interno dell’uva.

Questo lavoro, recentemente pubblicato sul Journal of Experimental Botany, descrive in che modo l'uva subisce una carenza interna di ossigeno durante la maturazione. Con l’aiuto di una sonda di misurazione dell'ossigeno in miniatura, usata per la prima volta nell'uva, hanno confrontato i profili di ossigeno all'interno di uve Chardonnay, Shiraz e Ruby Seedless.

Hanno osservato che il livello di carenza di ossigeno era strettamente correlato alla morte cellulare all'interno dell'uva. Le misurazioni della respirazione hanno indicato che questo fenomeno è amplificato dalle alte temperature durante la maturazione, fenomeno che si verificherà sempre più frequentemente a causa del riscaldamento globale.

Manipolando l'apporto di ossigeno è statp osservato che piccoli pori presenti sulla superficie del picciolo dell'uva sono vitali per la somministrazione di ossigeno e che, se bloccati, si verifica una maggiore morte cellulare all'interno delle uve Chardonnay, causando soffocamento.

Grazie alla tomografia computerizzata a raggi X (CT) è stato osservato che i canali d'aria collegano l'interno della bacca con i pori presenti sul picciolo.

Le uve Shiraz sono caratterizzate da pori con una suferficie molto più piccola, cosa che probabilmente spiega la loro maggiore sensibilità alla temperatura e la maggiore incidenza di morte cellulare all'interno della bacca.

Articolo di riferimento:
Zeyu Xiao, Suzy Y Rogiers, Victor O Sadras, Stephen D Tyerman;  Hypoxia in grape berries: the role of seed respiration and lenticels on the berry pedicel and the possible link to cell death; Journal of Experimental Botany, ery039, 
https://doi.org/10.1093/jxb/ery039

Fonte: Università di Adelaide

Pubblicata il 03/04/2018
Disponibile in english francais
Schede correlate
  • Rimbalza sul web la notizia che la Food and Drug Administration, l'organismo di controllo statunitense, ha riconosciuto "non pericoloso" l'utilizzo di un ceppo di lievito geneticamente modificato, ...
    Pubblicata il:11/01/2007
  • Nel corso di Enoforum 2005 ha riscosso particolare interesse la relazione di Peter Godden, ricercatore dell'Australian Wine Research Institute di Adelaide (South Australia), che ha esposto i risult...
    Pubblicata il:27/04/2005
  • Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
  • "Viticoltura e vinificazione sostenibili in uno scenario di cambiamento climatico"
    Il termine ultimo per l'invio degli abstract è stato prorogato al 20 aprile.
    Pubblicata il:13/04/2017
  • Le borse proposte nel quadro di questo programma sono di breve periodo (da sei mesi fino a quindici mesi al massimo) e sono previste per formazioni specifiche di livello post-universitario.
    Pubblicata il:18/07/2017
  • Il 40° Congresso mondiale della vigna e del vino e la 15ª Assemblea generale dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino (OIV) si terranno dal 29 maggio al 2 giugno 2017 a Sofia (Bulg...
    Pubblicata il:27/01/2017
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +