italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » Trasparenza e affidabilità per una giusta remunerazione qualitativa delle uve

Trasparenza e affidabilità per una giusta remunerazione qualitativa delle uve

Food and beverage analysis – BioSystems kit enzimatico per la misurazione del contenuto di Acido Gluconico validato OIV

Trasparenza e affidabilità per una giusta remunerazione qualitativa delle uve

Negli ultimi anni, grazie ad i grandi progressi fatti in ricerca e sviluppo, il settore enologico ha aumentato notevolmente la qualità dei vini prodotti con conseguente maggiore interesse da parte di compratori, cantine ed agricoltori nel remunerare le uve in base ai parametri qualitativi. In questo modo si rimane competitivi e si ottiene una posizione preferenziale nel mercato vinicolo.

A tal fine, gli sforzi del settore vengono dirottati in pratiche agronomiche, spingendo i conferitori ad una maggiore attenzione in campagna attraverso pratiche quali potatura verde, concimazione contenuta, trattamenti fitosanitari oculati, controllo dell’irrigazione ecc... portando ad un incremento qualitativo delle caratteristiche delle uve ed un’attenzione maggiore verso la sostenibilità ambientale.

Uva perfetta Ma come si valuta la qualità delle uve e dei mosti?

Storicamente all’entrata dell’uva in cantina si controlla il grado zuccherino, l’acido tartarico. Questi parametri però non considerano lo stato sanitario delle uve, che ammostate, soprattutto a causa della vendemmia meccanica, potrebbero essere deteriorate e ridare valori poco veritieri sulla qualità. É ben noto infatti, che i mosti derivati da acini attaccati da Botrytis presentino una concentrazione zuccherina superiore rispetto a quella ottenuta solamente da acini sani (Tosi, 2005).

La migliore opzione che la maggior parte delle cantine sta adottando è la misurazione del contenuto di Acido Gluconico nell’uva. Questo è il miglior indicatore dello stato sanitario dell’uva essendo approvato dalla normativa comunitaria e che, insieme al metodo enzimatico, è un parametro facile da misurare e molto affidabile.

CONTINUA A LEGGERE E SCARICA L’ARTICOLO COMPLETO

Pubblicata il 18/05/2021
Schede correlate
    Analisi e composizione delle uve
    Infowine Focus
    una selezione di contenuti dall'archivio di Infowine per approfondire il tema dell'analisi e composizione delle uve in vista della prossima vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    10 anni di successi nell’aumentare i gradi Brix
    In dieci anni di prove, il biostimolante vegetale ILSAC-ON ha sempre aumentato i gradi Brix alla vendemmia su tutti i principali vitigni italiani
    ILSA festeggia dieci anni di prove di sviluppo in campo del padre dei suoi biostimolanti, ILSAC-ON, completamente vegetale. Coniugando materia prima (tessuti di piante della famiglia delle Fabaceae...
    Pubblicata il:26/04/2021
    12ª Giornata tecnica Vite e Vino: calo della produzione, ma grande annata per basi spumante e vini da invecchiamento
    Focus tecnico sull'andamento stagionale fitosanitario, qualità dei vini, flavescenza e cimice
    Il 2019 sarà ricordato per un calo della produzione di uve del 15 per cento, ma la qualità dei vini ottenuti si mantiene oltre le aspettative, soprattutto per le basi spumante e i vini da invecchia...
    Pubblicata il:10/12/2019
    1ª edizione Premio CARLO MICONI per una tesi di dottorato in Enologia
    Il premio intende valorizzare le attività di ricerca che abbiano portato un valido contributo, sul piano scientifico, applicativo e divulgativo, nel settore dell’analisi chimico-enologica applicata.
    Pubblicata il:05/02/2018
    1° incontro del cantiere "scuola in vigneto" con i profughi stranieri
    Potatura invernale della vite
    Nell’ambito dell’Azione 7 del Progetto ValorinVitis il 13 marzo 2018 è stata svolta la prima sessione di cantiere scuola in vigneto per i profughi stranieri. Il gruppo di 15 profughi gestito dalla ...
    Pubblicata il:20/03/2018
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,783203