italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Novità
  • » La cinetica della concentrazione di acetaldeide durante FA: dipende dalla temperatura?
  • Verifica filtrazione finale pre-imbottigliamento
    Imbottigliare con fiducia grazie a VERIFLOW BOTTLESAFE™
    Dalla creazione di Invisible Sentinel, Inc. nel 2006, allo sviluppo della sezione vino nel 2015 in collaborazione con Jackson Family Wines, fino all'acquisizione di bioMérieux nel 2019. L'ultima in...
    Pubblicata il: 30/11/2023

La cinetica della concentrazione di acetaldeide durante FA: dipende dalla temperatura?

Il composto acetaldeide ha una cinetica di sintesi complessa, poiché si accumula durante la fase di crescita e viene consumato dal lievito durante la fase stazionaria, oltre a evaporare (basso punto di ebollizione) durante il processo. Una domanda ricorrente su questa molecola è: la temperatura può sia aumentare che diminuire il consumo della molecola da parte del lievito o favorisce solo la sua evaporazione? 
Pertanto, l'obiettivo principale di questo studio è stato quello di descrivere e analizzare l'evoluzione dell'acetaldeide e fare luce sull'effetto della temperatura, il principale parametro che influisce sulla cinetica di fermentazione e sulla dinamica della sintesi dell'acetaldeide. 
Grazie a nuovi approcci di monitoraggio online, alla gestione della temperatura anisotermica e ai metodi matematici associati, i bilanci completi della produzione di acetaldeide durante la fermentazione hanno permesso di dissociare il consumo biologico dall'evaporazione fisica
Da un punto di vista biologico, le alte temperature di fermentazione hanno portato a un'importante produzione di acetaldeide alla fine della fase di crescita, ma hanno anche permesso un migliore consumo della molecola da parte del lievito. L'evaporazione fisica è stata più importante alle alte temperature, rafforzando la diminuzione finale della concentrazione di acetaldeide.
Grazie all'uso dei bilanci di produzione, è stato possibile determinare che la diminuzione della concentrazione di acetaldeide durante la fase stazionaria era dovuta principalmente al consumo del lievito, il che è stato spiegato dai legami metabolici riscontrati tra l'acetaldeide e i marcatori del metabolismo, quali gli acidi organici.


Guittin, C.; Maçna, F.; Picou, C.; Perez, M.; Barreau, A.; Poitou, X.; Sablayrolles, J.-M.; Mouret, J.-R.; Farines, V. New Online Monitoring Approaches to Describe and Understand the Kinetics of Acetaldehyde Concentration during Wine Alcoholic Fermentation: Access to Production Balances. Fermentation 20239, 299. https://doi.org/10.3390/fermentation9030299

Fonte: MDPI

Pubblicata il 06/09/2023
Immagini
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 1,84375