italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Video
  • » Caratteristiche chimico-fisiche-biologiche chiave del terreno di un vigneto
  • Webinar gratuito: Conquista nuovi clienti ottenendo il massimo da una fiera
    (Come fissare appuntamenti redditizi al tuo prossimo evento grazie a semplici strategie digitali)
    Le fiere sono un potente mezzo per entrare in contatto con nuovi clienti. Molto spesso però ci si partecipa sperando che magicamente si materializzino al nostro stand buyer pronti a comprare tutto ...
    Pubblicata il: 10/01/2020

Caratteristiche chimico-fisiche-biologiche chiave del terreno di un vigneto

Vincenzo Tabaglio, DIPROVES, Università Cattolica S.C. di Piacenza (I)

Caratteristiche chimico-fisiche-biologiche chiave del terreno di un vigneto

Nel corso della sessione SOIL4WINE del congresso ENOFORUM 2017, il Prof. Tabaglio ha introdotto i principi base dell'agricoltura conservativa stigmatizzando l'importanza della cura del suolo nel terreno.

L'agricoltura conservativa tende a preservare la risorsa finita SUOLO, evitando fenomeni di erosione, la perdita di fertilità, la compattazione e l'impermeabilizzazione. E' necessario pensare al sistema viticolo nel suo insieme, e in questo contesto è importante il concetto di salute del suolo, per avere un agrosistema sostenibile .

Il suolo è un organismo vivente, con un microbiota fatto da batteri, funghi, attinomiceti, alghe e protozoi oltre agli organismi di maggiore dimensione; tra di essi, i lombrichi giocano un ruolo essenziale perché arricchiscono di sostanza organica gli strati profondi e creano porosità stabile.

La non-lavorazione conserva la vitalità del terreno e ne aumenta la porosità: oltre alle gallerie prodotte dai lombrichi - e stabilizzate dalle mucillaggini da essi prodotte - ci sono i biocanali derivati dalle radici, a forma di arborescenza, interconnesso e senza soluzioni di continuità.

La sostanza organica nei terreni si sta progressivamente riducendo nel tempo, avvicinandosi in molti suoli all'1% di sostanza organica, considerato il limite minimo al di sotto del quale i danni sono permanenti. I glomeruli di terra diventano stabili quando c'è sostanza organica che mantiene incollati le componenti.

 

Vedi anche la presentazione di Stefano Poni nel modulo SOIL4WINE ad Enoforum 2017:
Modulare vigoria, produttività e qualità dell’uva attraverso la gestione del suolo

Pubblicata il 19/09/2017
Disponibile in english francais spagnolo
    • Caratteristiche chimico-fisiche-biologiche chiave del terreno di un vigneto
    • fjrigjwwe9r1video:descrizione
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,671875