italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Video
  • » Il progetto OXYLESS: gestione del rischio di ossidazione nei vini da uva sangiovese
  • La mela non si tocca - A Diachem movie
    Una visione che si proietta sul domani con una proposta sostenibile e integrata, che parte dal desiderio di contribuire alla sicurezza alimentare globale, rispettando Uomo e Ambiente.
    Pubblicata il: 24/11/2021

Il progetto OXYLESS: gestione del rischio di ossidazione nei vini da uva sangiovese

Enoforum 2019 – Presentazione del progetto Oxyless

Il progetto OXYLESS: gestione del rischio di ossidazione nei vini da uva sangiovese

Il progetto Oxyless si basa sul concetto di promozione dell’innovazione quale strumento per il mantenimento e lo sviluppo dell’economia rurale.

Intende valorizzare l’uva come materia prima con un incremento del prezzo medio dell’uva e contribuire alla stabilizzazione del reddito degli agricoltori viticoltori negli anni.

In un contesto di mercato del vino sempre più globalizzato e competitivo la quota di export è in crescita e ha sostenuto il settore nell’ultimo decennio, il Vino deve quindi potere viaggiare ed essere stoccato per periodi più lunghi in condizioni ambientali non ottimali giungendo al consumo nelle migliori condizioni finali.

Un'altra tendenza chiara del mercato mondiale è la preferenza data ai vini spumanti e rosati.

Inoltre, i consumatori sono sempre più attenti agli attributi del Vino quale “naturali” o “sostenibile”.

Tra gli obbiettivi generali del progetto troviamo in effetti, la riduzione della presenza nel Vino di sostanze potenzialmente dannose per la salute umana (solfiti e allergeni) e la riduzione dell’impatto del settore agricolo sulla produzione del gas serra – attraverso la riduzione, eliminazione oculata degli interventi tecnologici che comportano una maggiore emissione di gas serra e un migliore bilancio idrico.

Infine, il riscaldamento globale causa in certe annate un disaccoppiamento tra maturità tecnologia e fenolica e sempre più spesso si raggiunge un equilibrio zuccheri/acidità settimane prima di quando giunge a maturazione piena la componente tannica. Di conseguenza accade sempre più spesso di avere a disposizione quote di uve sangiovese più idonee alla produzione di spumante e di rosati. Il nuovo prodotto toscano deve tuttavia avere una chiara identità e proporsi al mercato con marcati caratteri di tipicità e naturalità. Il principale rischio tecnologico di un tale prodotto è l’ossidazione.

Il progetto OXYLESS prevede la messa a punto di un test rapido ed economico che permetta di determinare l’ossidabilità specifica di ogni lotto di Vino, bianco, rosso o rosato in più fasi della sua lavorazione, l’uso del test per valutare e quantificare gli effetti di diverse pratiche viticole ed enologiche sulla sensibilità del Vino all’ossidazione, l’applicazione delle conoscenze acquisite per la produzione di un nuovo prodotto : vino frizzante o spumante bianco o rosato da uve sangiovese, l’individuazione delle buone pratiche di cantina per ottenere vini rossi con lunga vita commerciale utilizzando le strategie sostenibile di vinificazione a basso input.

Le attività sono iniziate in febbraio 2019 e dureranno 24 mesi. I partner coinvolti nel gruppo operativo sono Cantina Sociale Colli Fiorentini (capo fila), ISVEA e Vinidea.

La presentazione del progetto è stata inserita nel programma del congresso Enoforum (www.enoforum.eu), la cui edizione 2019 ha coinvolto 1.200 congressisti tra ricercatori, fornitori di servizi e tecnologie, enologi, agronomi viticoli e produttori di vino ed è disponibile di seguito.

Se siete interessati a ricevere le novità a proposito del progetto, potete iscrivervi sul sito www.oxyless.eu o contattare Fabio Signorini presso Cantina Sociale Colli Fiorentini https://www.collifiorentini.it/

Progetto finanziato nell’ambito del Progetto Integrato di Filiera della Regione Toscana “il sangiovese, “il territorio”, la sostenibilità” una visione innovativa di coltivazione per una produzione spumeggiante” nella Sottomisura 16.2 – Sostegno a progetti pilota di cooperazione  OXYLESS – Gestione del rischio di ossidazione nei vini da uva Sangiovese

 Oxyless

Pubblicata il 06/11/2019
Schede correlate
    Le ultime novità della ricerca sulla fermentazione: aggiornati on-demand
    I video didattici più interessanti ai quali puoi accedere con Infowine Premium
    La vendemmia è arrivata! Fatti trovare pronto con le ultime novità della ricerca sulla fermentazione, di seguito alcuni dei contenuti ai quali potrai accedere abbonandoti ad Infowine Premium: Le pa...
    Pubblicata il:24/08/2020
    Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    Abbonati subito: un anno di contenuti Premium a soli 60 euro
    Scopri tutti i vantaggi della versione Premium a soli 60 euro l'anno
    Accesso illimitato a video di aggiornamento, articoli tecnici on demand- dove e quando vuoi, in un click (computer, smartphone o tablet)
    Prezzo:60 €(Iva inclusa)
    Pubblicata il:06/09/2015
    Addio fermentazione malolattica! Lieviti di ultima generazione.
    Sandra Torriani, Università di Verona; Maurizio Polo, Bioenologia 2.0; Giuseppe Speri, Speri Viticoltori
    Guardare al futuro nel rispetto della tradizione. Nasce da questa esplicita volontà la scelta di Bioenologia 2.0 di produrre lieviti naturali e altamente performanti. È il caso di Atecrem 12H, Schi...
    Pubblicata il:26/07/2019
    Affinamento e ossigeno
    Infowine Focus
    L’ossigeno aiuta la maturazione del vino, ma in certe circostanze può essere pericoloso? Quando e perché l’ossigeno diventa una minaccia? Come avviene la cessione dei tannini del legno ...
    Pubblicata il:29/10/2019
    Aiutare l’espressione aromatica varietale in vigneto
    Rivedi il modulo viticolo Lallemand di Enoforum
    Per mitigare gli effetti del cambiamento climatico Lallemand ha sviluppato LalVigne™ Aroma, specifico lievito inattivo ad applicazione fogliare all’invaiatura, che consente un aumento dell’accumulo...
    Pubblicata il:21/06/2021
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,375