italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Video
  • » Progetto WISHELI - Invecchiamento precoce di vini giovani: valutazioni chimico-sensoriali mediante approccio sensoristico come possibile strategia di miglioramento della shelf-life
  • Verifica filtrazione finale pre-imbottigliamento
    Imbottigliare con fiducia grazie a VERIFLOW BOTTLESAFE™
    Dalla creazione di Invisible Sentinel, Inc. nel 2006, allo sviluppo della sezione vino nel 2015 in collaborazione con Jackson Family Wines, fino all'acquisizione di bioMérieux nel 2019. L'ultima in...
    Pubblicata il: 30/11/2023

Progetto WISHELI - Invecchiamento precoce di vini giovani: valutazioni chimico-sensoriali mediante approccio sensoristico come possibile strategia di miglioramento della shelf-life

Enoforum 2019 video presentato nel modulo dedicato al progetto WISHELI

Progetto WISHELI - Invecchiamento precoce di vini giovani: valutazioni chimico-sensoriali mediante approccio sensoristico come possibile strategia di miglioramento della shelf-life

Il 23 maggio 2019 presso il convegno Enoforum, che ha raggruppato più di 1200 convegnisti, è stato presentato il progetto Wisheli, finanziato dal Piano di Sviluppo Rurale della regione Umbria (Misura 16- Sotto Misura 16.1)


Il progetto si pone come obbiettivo di migliorare la shelf-life dei vini e più particolarmente dei vini bianchi umbri.  Francesca Borghini di ISVEA, Azienda specializzata in Servizi analitici per la filiera Vitivinicola, ha presentato i risultati preliminari ottenuti in questa prima parte del progetto grazie agli esperimenti eseguiti in collaborazione con il prof. Andrea Bellincontro dell’Università della Tuscia (DIBAF) e il prof. Panagiotis Arapitsas della Fondazione Edmund Mach.


Il team si è concentrato su due linee di azione per potere identificare dei marker dell’invecchiamento precoce dei vini in bottiglia utilizzando delle camere climatiche e valutare, attraverso delle vinificazioni su piccola scala, quali strategie adottare per prolungarne la shelf-life.


Cinque vini bianchi sono stati esposti a quattro temperature diverse, ovvero 13, 23, 35 e 45 °C - le ultime due rappresentando condizioni realisticamente verificabili nel processo di trasporto dei vini.


I vini sono stati analizzati dopo soggiorni più o meno lunghi, arrivando oggi a 90 giorni. Si proseguirà l’esperimento per le coppie temperature/tempo di 13°C e 23°C per 180 e 365 giorni.


I vini sono stati sottoposti ad analisi non distruttive utilizzando naso artificiale e spettroscopia NIR, nonché ad analisi del profilo aromatico tramite gascromatografia accoppiata a spettrometria di massa, a valutazione sensoriale, ad analisi chimiche di base con metodi classici e del Profilo polifenolico per cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa in alta risoluzione.


I numerosi dati sono stati analizzati attraverso molteplici tecniche multivariate (PCA, RDA di tipo interpretativo) ed analisi di tipo modellistico e predittivo come la PLS-DA, utilizzando la tecnica della cross-validation per valutare l’affidabilità dei modelli applicati.


Con le analisi chimiche si osserva con la RDA, scegliendo come dato di entrata il tipo di trattamento (coppie di temperatura/tempo), una clusterizzazione dei dati in base al trattamento applicato; l’evoluzione naturale mostrandosi molto diversa dall’evoluzione da stress termico.  


I parametri che caratterizzano il soggiorno a temperatura alta per tempi lunghi sono TDN, Vitispirano e Furfurale tra gli aromi, nonché l’Epicatechina solfonata e la Nicotinamide .


Per l’evoluzione naturale le variabili critiche afferiscono sia al profilo aromatico (con una diminuzione di esteri e terpeni) che a quello polifenolico (flavanoli totali). Le analisi dovranno essere ripetute con i vini conservati per 365 giorni come previsto.


Con il NIR si osserva già con la PCA una buona discriminazione dei dati dei vari trattamenti senza dovere ricorrere alla RDA; il NIR sembra quindi una tecnica con buona capacità predittiva, veloce e sostenibile.


Sono state condotte vinificazioni su piccola scala su trebbiano e grechetto testando tecniche di macerazione pre-fermentativa a freddo ed uso di demetallizzante, ed eseguite analisi su uve, mosti e vini nelle varie fasi di elaborazione, quindi i prodotti verranno caratterizzati secondo il quadro analitico definito in precedenza.
 

Il progetto WISHELI raggruppa nel gruppo operativo le cantine Famiglia Cotarella, Monrubio, Terre della Custodia e Castello delle Regine, ISVEA, Impresa Verde e l’Università della Tuscia (DIBAF).
Per maggiori informazioni sul progetto WISHELI (Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 – Misura 16 – Sottomisura 16.1) contattare ISVEA www.isvea.it o controllare il sito www.wisheli.it.

WISHELI

 

programma di sviluppo rurale per l'Umbria 2014-2020- Misura 16 - sottomisura 16.1

 

Pubblicata il 20/11/2019
Schede correlate
    Le ultime novità della ricerca sulla fermentazione: aggiornati on-demand
    I video didattici più interessanti ai quali puoi accedere con Infowine Premium
    La vendemmia è arrivata! Fatti trovare pronto con le ultime novità della ricerca sulla fermentazione, di seguito alcuni dei contenuti ai quali potrai accedere abbonandoti ad Infowine Premium: Le pa...
    Pubblicata il:24/08/2020
    Maturazione delle uve
    Infowine Focus
    Un estratto dei contenuti di Infowine per approfondire un tema fondamentale per l'ottimizzazione della vendemmia
    Pubblicata il:08/08/2019
    Strategie per la stabilizzazione del colore
    Vito Michele Paradiso | Università del Salento; Chiara Pisarra e Luigi Saranica | Enolife
    Registrazioni del modulo gestito in collaborazione con Enolife tenutosi durante Enoforum Italia 2023 dal 16 al 18 maggio 2023
    Pubblicata il:27/09/2023
    Maturazione del Vino in Bottiglia: Ingresso di Ossigeno attraverso il Tappo
    Video pillola, le basi dell'enologia
    In questo video assieme a Maurizio Ugliano dell'Università di Verona approfondiamo la maturazione del vino in bottiglia, in particolare ci focalizziamo sull'ingresso dell'Ossigeno attraverso il tap...
    Pubblicata il:23/08/2023
    Il Consumo dell'Ossigeno da parte dei Polifenoli
    Video pillola, le basi dell'enologia
    In questo video assieme a Vincenzo Gerbi dell'Università di Torino approfondiamo come gestire il rapporto tra polifenoli ed Ossigeno. Questo video è stato estratto dalla lezione "La gestione dell'O...
    Pubblicata il:20/08/2023
    L'Importanza dell'Ossigeno per il Lievito
    Video pillola, le basi dell'enologia
    In questo video assieme a Tiziana Nardi del CREA Viticoltura ed Enologia di Conegliano approfondiamo il rapporto tra Ossigeno e lievito. Questo video è stato estratto dalla lezione "La gestione del...
    Pubblicata il:16/08/2023
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +
ExecTime : 2,609375