italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • » Video
  • » Sviluppare la qualità mediante lieviti non Saccharomyces: nuove applicazioni

Sviluppare la qualità mediante lieviti non Saccharomyces: nuove applicazioni

Cristian Varela, AWRI (AUS) ; Anthony Heinrich, AB Biotek (AUS)

Sviluppare la qualità mediante lieviti non Saccharomyces: nuove applicazioni
Immagini

Il vino è una bevanda complessa, che comprende migliaia di metaboliti prodotti dall'azione di una grande varietà di lieviti e batteri durante la fermentazione del mosto d'uva. Queste comunità microbiche hanno origine nel vigneto e nella cantina ed hanno la capacità di dare origine alle fermentazioni influenzando il gusto e l'aroma del vino.

La presentazione di Cristian Varela ad Enoforum illustra le ricerche sviluppate presso l’AWRI con l'obiettivo di isolare ceppi di lievito non Saccharomyces in grado di produrre vini con basso contenuto alcolico e di avere un interessante impatto sensoriale sul vino.

A questo scopo sono stati testati 50 isolati di lievito non Saccharomyces, di 40 specie e 24 generi diversi, in condizioni aerobiche ed anaerobiche. Sono stati individuati ceppi di M. pulcherrima, T. delbrueckii e Z. Bailii in grado di produrre vini con una ridotta concentrazione di etanolo in ambiente aerobico. I test hanno dimostrato in particolare le grandi potenzialità di M. pulcherrima per la produzione di vini con una concentrazione alcolica ridotta (fino a 1,9% v/v in meno se utilizzato in combinazione con S. uvarum) ed un profilo sensoriale di grande qualità.

Come descritto da Anthony Heinrich, sono state effettuate ulteriori prove su larga scala in diverse cantine australiane con due ceppi di Metschnikowia pulcherrima evidenziandone il predominio già dalle prime fasi della fermentazione, la presenza di più caratteri desiderabili e duraturi e l’assenza di caratteri negativi.

Per maggiori informazioni: www.wine.abbiotek.com

Le relazioni riprodotte in questi filmati sono state presentata alla 12ª edizione di Enoforum (Vicenza, 21-23 maggio 2019) in seno al modulo organizzato in collaborazione con AB Biotek.

Pubblicata il 29/07/2019
Disponibile in english
    • Il microbioma del vino: potenzialità di nuovi lieviti non convenzionali
    • Cristian Varela, AWRI (AUS)
    • Nuovi lieviti non convenzionali da AWRI: impatto sensoriale sul vino
    • Anthony Heinrich, AB Biotek (AUS)
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Direttore Responsabile: Dott. Giordano Chiesa
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 2,703125