italianoenglishfrançaisdeutschespañolportuguês
Lingua
Cerca nel sito
  • Aiutare l’espressione aromatica varietale in vigneto
    Rivedi il modulo viticolo Lallemand di Enoforum
    Per mitigare gli effetti del cambiamento climatico Lallemand ha sviluppato LalVigne™ Aroma, specifico lievito inattivo ad applicazione fogliare all’invaiatura, che consente un aumento dell’accumulo...
    Pubblicata il: 17/06/2021

10 anni di successi nell’aumentare i gradi Brix

In dieci anni di prove, il biostimolante vegetale ILSAC-ON ha sempre aumentato i gradi Brix alla vendemmia su tutti i principali vitigni italiani

ILSA festeggia dieci anni di prove di sviluppo in campo del padre dei suoi biostimolanti, ILSAC-ON, completamente vegetale. Coniugando materia prima (tessuti di piante della famiglia delle Fabaceae) e innovazione tecnologica (processo di idrolisi enzimatica FCEH®), l’azienda italiana ha messo a punto un formulato unico nel suo genere, registrato in legge fin dal 2013 come “idrolizzato enzimatico di Fabaceae”, una categoria di “biostimolanti”, allora nuova, caratterizzata per la presenza di Triacontanolo naturale, un alcol a lunga catena di atomi di Carbonio che, solo nella forma naturale, viene assorbito dalle piante stimolandone il metabolismo primario.

ILSAC-ON è stato impiegato in una serie infinita di vitigni, da Nord a Sud dell’Italia, e in vari progetti in collaborazione con i più importanti centri di ricerca del settore vitivinicolo, come la fondazione E. Mach di San Michele All’Adige e il CREA di Gorizia, solo per citarne alcuni. Tantissime le varietà su cui il biostimolante è stato applicato, a seconda dell’area geografica: Pinot Grigio e Nero, Nebbiolo, Dolcetto, Barbera, Corvina, Croatina, Garganega e poi, spostandoci verso il Centro-Sud, Lambrusco, Sangiovese, Montepulciano, Falanghina, Primitivo, Cannonau e Nero d’Avola.
 

Flacone ILSA

I risultati ottenuti?

ILSAC-ON ha sempre favorito un netto aumento del contenuto zuccherino alla vendemmia, anche per le varietà in cui le condizioni pedo-climatiche limitavano la regolare maturazione delle uve. Un risultato “a senso unico”, se pensiamo all’ampio arco temporale considerato, in cui si sono intervallate annate calde e siccitose a stagioni piovose e con temperature primaverili inferiori alla media.

Tutti i risultati di questi dieci anni sono visibili e scaricabili dal sito ILSA www.ilsagroup.com dall’area MEDIA/Risultati campi Italia previa registrazione al sito.

Applicato per via fogliare, a dosi di 150-200 grammi ogni 100 litri di acqua, a partire dalla fase di “acino pepe” per almeno 3-4 interventi ogni 14 giorni, ILSAC-ON stimola la formazione di zuccheri, polifenoli e altri importanti metaboliti che con la maturazione, vengono trasferiti nei grappoli. Inoltre, grazie all’attivazione dell’enzima PAL (Fenilalanina Ammoniaca Liasi), favorisce una migliore conformazione dei grappoli, un aumento della concentrazione in polifenoli e una regolarizzazione delle successive fasi di maturazione, quando la vite va spesso in stress idrico. Altro effetto importante dell’applicazione durante lo sviluppo degli acini è l’aumento di spessore della buccia che, da un lato, consente una maggiore shelf-life e resistenza a marciumi, dall’altro, la maggiore presenza di antociani, flavonoidi, resveratrolo ed altri composti “nobili” del vino, presenti principalmente proprio in vinaccioli e buccia.
 

grafico1

Rispetto ai confronti non trattati, ILSAC-ON ha dato sempre valori nettamente più alti del tenore zuccherino, senza variare pH e acidità garantendo quindi, una regolare fermentazione del mosto.

E non è tutto! La materia prima naturale e il processo di idrolisi enzimatica da cui viene ottenuto (e che consente di estrarre in maniera più efficace il Triacontanolo, gli Amminoacidi, le sostanze fenoliche e le altre molecole bioattive) rendono il prodotto assolutamente stabile e miscibile con qualsiasi formulato in commercio, anche a base di rame e/o zolfo, dato che ILSAC-ON è ammesso in agricoltura biologica, per cui rappresenta uno strumento che, a prescindere dal regime di coltivazione e dalle condizioni meteo, garantisce l’aumento della qualità e del valore dell’uva raccolta.

Per vedere e scaricare tutti i dettagli relativi ai nostri prodotti per la vite vai sul sito www.ilsagroup.com nella sezione Nutrizione o Biostimolazione o nella sezione Colture. Registrandoti puoi scaricare documentazione tecnica, dossier di approfondimento, relazioni e risultati di ricerca e prove su campo, modalità di utilizzo dei prodotti e in genere tutto ciò che concerne la sfera della conoscenza agronomica.

Pubblicata il 26/04/2021
Immagini
Schede correlate
© Vinidea srl 2016: Piazza I° Maggio, 20, 29028 Ponte dell'Olio (PC) - ITALY - P.Iva: 01286830334
Per contattarci segui questo link
Titolo del periodico: Rivista Internet di Viticoltura ed Enologia
Editore e proprietario: Vinidea Srl
Registro Stampa - Giornali e Periodici: iscrizione presso il Tribunale di Piacenza al n. 722 del 02/03/2018
ISSN 1826-1590
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK

- A +
ExecTime : 1,578125