Il 27 maggio 2015, alla sala Conference Center dell’Expo di Milano, nell’ambito dei 24 progetti del CNRxEXPO, si è svolto l’evento dal titolo “La sfida dei sistemi tecnologici – La tracciabilità della filiera vite-vino“.
 
Durante il convegno sono state presentate le nuove tecnologie per la tracciabilità e rintracciabilità della filiera vite/vino, basate sulla biologia molecolare e su piattaforme sensoristiche multiparametriche, da utilizzare lungo l’intera filiera produttiva, che consentono non soltanto di assolvere agli obblighi di legge e di trasparenza nei confronti di consumatori ed istituzioni, ma anche di valorizzare i prodotti e di ottimizzare i processi aziendali. 
 
L’istituto Ibbr del Cnr di Palermo ha riunito diverse realtà sia istituzionali che di impresa: gruppi di ricerca di valenza internazionale: oltre all’Ibbr, gli Istituti del Cnr Iia, Ifac, Ipsp e Isafom; aziende biotecnologiche: Bionat Italia Srl; aziende specializzate nel settore dell’Ict: Penelope Spa e Cisco System Srl; l’azienda della certificazione del vino Valoritalia e due delle cinque aziende vitivinicole coinvolte nell’ambito del progetto di trasferimento tecnologico “Certificazione Genetica del Vino di Origine Siciliana”, Fazio Wines e Cantina Benanti. 
 
In un workshop interattivo, tutti i protagonisti hanno mostrato i vantaggi dell’integrazione delle biotecnologie applicate alla tracciabilità della filiera vitivinicola con le tecnologie Ict.
 
Il programma del convegno è stato molto ricco:
  • Ha aperto i lavori Francesco Carimi (Ibbr-Cnr)
  • Anna Schneider (Ipsp-Cnr) ha parlato dell’ampelografia per l’identificazione dei vitigni
  • Roberto De Michele (Ibbr-Cnr) ha mostrato l’analisi del DNA 
  • Tecnologie per l’analisi del DNA è stato l’argomento di Guido Spoto (Bionat Italia)
  • Giovanni Agati (Ifac-Cnr) ha presentato l'”Occhio elettronico”
  • Lilly Ferro di Fazio Wines e Giuseppe Benanti di Cantina Benanti hanno raccontato la storia delle loro imprese vitivinicole 
  • Antonella Macagnano, Andrea Bearzottie Emiliano Zampetti (Iia-Cnr) hanno presentato il “Naso elettronico”
  • Il legame suolo-vino, è stato presentato da Piero Manna (Isafom-Cnr)
  • Francesco Liantonio (Valoritalia) ha parlato di Certificazione e controllo 
  • Michele Festuccia (Cisco Systems) delle infrastrutture tecnologiche, Francesco Marandino (Penelope) della gestione dei Big Data. 
Notizie correlate: