La produzione di SO2 da parte dei lieviti può essere un problema non solo per quanto riguarda le dosi massime legali ammesse, ma anche per il suo effetto sulla malolattica.

Alcuni ceppi di S. cerevisiae mostrano una elevata produzione di solfiti: ma quali sono la  basi genetiche che spiegano le differenze nella produzione di SO2?

L’identificazione dei geni correlati con la produzione di SO2, H2S ed acetaldeide utilizzando la tecnica della “mappatura QTL” è stato l’oggetto di un innovativo studio che ha coinvolto SupAgro, INRA, Lallemand ed il Gruppo ICV. Questo progetto ha permesso di combinare tecniche di selezione classiche con la “mappatura QTL” per isolare un nuovo lievito dotato di tutti i caratteri di interesse, in abbinamento ad eccellenti performance fermentative.

La relazione riprodotta in questo filmato è stata presentata alla 8ª edizione di Enoforum (Arezzo, 7-9 maggio 2013, in seno al modulo “La Ricerca Mondiale Applicata all’Enologia: Tre Studi Innovativi sul Metabolismo Microbico” organizzato in collaborazione con l’azienda LALLEMAND

Avvertenza

Il video-seminario è concepito come un vero e proprio corso professionale di aggiornamento della durata di almeno 15 minuti. Pertanto, prima di avviare il video, consigliamo di organizzarsi per una tranquilla visualizzazione (es. assicurarsi di non avere altri impegni per l’intera durata, spegnere il cellulare, munirsi dell’occorrente per gli appunti).

Notizie correlate: