La filtrazione dei campioni di vino o mosto è spesso richiesta allo scopo di rendere il prodotto idoneo alle successive analisi strumentali. Questa fase è particolarmente importante, tanto che diverse metodiche prevedono la filtrazione del campione come step preliminare all’analisi. 

In genere le tecniche più utilizzate a questo scopo in cantina e nei laboratori enologici sono: 

  • Centrifugazione 
  • Filtrazione per gravità con filtri di carta 
  • Filtrazione in pressione con filtri per siringa 

Tutti questi sistemi, oltre a non garantire la tracciabilità del campione, hanno diversi limiti: 

  • La centrifugazione è un processo piuttosto lungo e consente di ottenere piccoli volumi di prodotto 
  • Anche la filtrazione con filtri di carta in genere è piuttosto lenta; inoltre, i filtri di carta possono dare dei trattenimenti aspecifici oppure delle cessioni (ad es. metalli) che potrebbero falsare il risultato finale dell’analisi.
  • La filtrazione con filtri per siringa, vista la piccola superficie filtrante, consente la filtrazione di piccoli volumi. Inoltre, se il prodotto da filtrare è molto torbido o intasante, la filtrazione risulta anche piuttosto costosa perché è necessario utilizzare più filtri per un singolo campione. 

AautomaG, in collaborazione con Sartorius Stedim Italy, ha progettato e realizzato un sistema di microfiltrazione automatico da laboratorio. La filtrazione viene effettuata usando dischi filtranti standard da 47 mm.

Uno speciale contenitore dei filtri disegnato da AautomaG può contenere diverse combinazioni di strati filtranti a seconda delle esigenze dell’utilizzatore (prefiltro + filtro + membrana finale, ecc.).
Il massimo volume filtrabile dal sistema è 250ml.
Lo strumento provvede in modo automatico alle operazioni di filtrazione, lavaggio e asciugatura finale del contenitore.
Un sistema di lettura di codice a barre garantisce la tracciabilità del processo e l’identificazione del campione, evitando ogni possibile rischio di errore nella movimentazione dei campioni

Ogni modulo di filtrazione è composto da: 

  • Pannello Touch Screen per visualizzare le operazioni e la configurazione 
  • Bilancia per gestire il flusso e le esatte quantità di filtrato 
  • Sistema di regolazione della pressione durante la filtrazione (fino a 2,0 bar) per regolare la velocità di filtrazione 
  • Contenitore in acciaio inox da 250 ml per il campione da filtrare 
  • Sistema di blocco dello sportello di introduzione del flacone per effettuare le operazioni con sicurezza e a prova di errore 
  • Sistema di espulsione automatica del contenitore filtri dopo la filtrazione 
  • Sistema automatico di lavaggio con acqua calda dopo la filtrazione 
  • Sistema di asciugatura automatica del contenitore dopo il lavaggio
  • Lettore del codice a barre apposto sulla bottiglia del filtrato   

Al momento sono disponibili due versioni dello strumento: 

6 Moduli 

  • Per la filtrazione di un elevato numero di campioni in ingresso (circa 9-10 operazioni/ora per ogni modulo). Una macchina con sei moduli può filtrare fino a 50-60 campioni/ora con un solo operatore.
  • Mediante l’uso di lettori di codice a barre (uno per il campione ed uno per la bottiglia di laboratorio) si evitano errori di etichettatura e scambio di campioni. 
  • Una interfaccia Ethernet, con il sistema LIMS, consente di tracciare le operazioni di filtrazione

2 Moduli 

  • Per un minore flusso di campioni  
  • Operazione di identificazione manuale  
  • Opzionale la gestione del codice a barre e l’interfaccia Ethernet 

Contattaci per richiedere ulteriori informazioni o una presentazione personalizzata.