Il settore vitivinicolo sta vivendo una profonda fase di rinnovamento e si trova ad affrontare due sfide fondamentali:  pianificare i nuovi assetti della viticoltura ed applicare tecniche colturali capaci di mitigare l’impatto del cambiamento climatico e di andare incontro alle preferenze dei consumatori verso vini a moderato contenuto alcolico e fenolico.

Qui entra in gioco l’aspetto dei trattamenti con antitraspiranti, in questo caso il pinolene, polimero naturale ottenuto dalla resina di pino, che riduce gli scambi gassosi formando un film sottile e trasparente sulle foglie per il contenimento della produttività delle piante (applicazione precoce, pre-fioritura) e del grado zuccherino delle uve (applicazione tardiva, post-invaiatura)

Questo video seminario ci presenta i risultati delle indagini effettuate con questo metodo con lo scopo di valutare l’efficacia del trattamento e gli effetti sulla composizione dell’uva.

La relazione riprodotta in questo filmato è stata presentata alla 8ª edizione di Enoforum (Arezzo, 7-9 maggio 2013, in seno al modulo ” Interventi “No Residue” in Vigneto” organizzato in collaborazione con l’azienda BIOGARD / CBC

Avvertenza
Il video-seminario è concepito come un vero e proprio corso professionale di aggiornamento della durata di almeno 15 minuti. Pertanto, prima di avviare il video, consigliamo di organizzarsi per una tranquilla visualizzazione (es. assicurarsi di non avere altri impegni per l’intera durata, spegnere il cellulare, munirsi dell’occorrente per gli appunti).